10 giochi retrò da regalare a un appassionato

Ultimo aggiornamento: 28.09.20

7

 

Il mondo dei videogame per PC presenta ormai grandi classici che non dovrebbero mancare nella ludoteca anche dei giocatori di oggi. Scopriamoli insieme.

 

Nuove generazioni si affacciano al mondo videoludico con la curiosità di provare i nuovi titoli proposti dalle software house più famose. Esiste tuttavia una lunga tradizione che annovera proposte e spunti di gioco che il passare degli anni non hanno ancora scalfito. Li abbiamo raccolti in un’ideale classifica che si muove liberamente tra gli anni e i generi.

 

Half Life

I giocatori che nel 1998 misero per la prima volta le mani sul titolo di Valve Software non sapevano di essere davanti a uno dei titoli capaci di segnare negli anni a venire la storia dei videogiochi e la struttura stessa dei game in prima persona. Protagonista di questa avventura sci-fi un ignaro scienziato occhialuto, quel Gordon Freeman chiamato a vestire i panni un po’ stretti e inusuali dell’eroe di turno. La sua fuga dal complesso Black Mesa e il viaggio interdimensionale per bloccare la minaccia aliena, è qualcosa capace di rimanere stampato a lungo nella memoria dei giocatori. Trama avvincente e uno svolgimento delle situazioni capaci di catturare per tutta la durata il giocatore, coinvolto emotivamente e deciso a salvare la pelle in questo epico viaggio di riscatto e difesa della razza umana. Elogiato al tempo per l’ottimo game design, le location e il plot, Half Life ha avuto un seguito altrettanto notevole e una recente trasposizione in realtà virtuale che ha saputo esaltare fan storici della serie e nuovi appassionati del genere.

Diablo 2

La serie Diablo, prodotta da un colosso e da un marchio storico come Blizzard Entertainment, ha rappresentato (e dimostra ancora oggi) la capacità di unire meccaniche tipiche del gioco di ruolo con un’azione sfrenata e scontri all’ultimo sangue.

La visuale scelta è quella isometrica, con uno sguardo pratico ed efficace sul campo di battaglia e le schiere di demoni da abbattere. Cinque le classi tra cui poter scegliere, seguendo l’oscuro viandante lungo cinque atti in cui la trama di questa oscura possessione si dipana con colpi di scena e nuovi sviluppi. Tra i migliori giochi per pc degli anni 2000, Diablo 2 ha sancito il successo mondiale di Blizzard, offrendo ai giocatori mondi e dungeon diversi a ogni partita, con tutta una serie di oggetti e potenziamenti che invogliano a giocare e rigiocare il titolo, fino ai livelli di difficoltà più elevati.

 

The Witcher

I possesori di un PC hanno capito e compreso la potenzialità del titolo sviluppato da CD Project Red già nel 2007. In quell’anno comparve sul mercato questo gioco, sviluppato da una semi sconosciuta software house polacca e con protagonista un cacciatore di mostri dall’aspetto particolare. Carnagione pallida, capelli color argento e una propensione per far fuori le creature più disparate. Il nome di quello “strigo” è Geralt di Rivia, il resto ormai è storia dei videogiochi. Già con il primo episodio la serie segnò un salto qualitativo notevole, sia per trama, sia per la maturità degli argomenti trattati, sfruttando gli elementi tipici dei giochi di ruolo per innestarvi una storia in cui intrighi politici e oscure macchinazioni dettano le sorti e il viaggio del nostro misterioso eroe.

 

The Sims

Titolo simulativo che ha sbancato e coinvolto giocatori di tutte le età. Gli anni 2000 hanno segnato l’arrivo dei Sims nella vita di tanti giocatori e giocatrici PC. La possibilità di creare da zero un proprio alter ego virtuale e vederlo interagire e relazionarsi con tutto il mondo e la realtà di gioco, è stata la ciliegina sulla torta per Electronic Arts. Il mondo e le esperienze si sono ampliate grazie a ben sette espansioni di gioco, prima di lasciare spazio a successivi capitoli che vedono il mondo dei Sims in continua evoluzione. Nel 2014 si è arrivati al quarto capitolo della serie e chissà cosa ci riserva il futuro.

 

UFO: Enemy Unknown

Se qualcuno si stesse chiedendo come unire strategia e pianificazione, con un sistema di gioco dinamico e avvincente, la risposta sarebbe UFO: Enemy Unknown. A capo di una misteriosa organizzazione deputata alla difesa della Terra dagli attacchi alieni, il giocatore sarà chiamato a vestire i panni e organizzare l’ultima linea di resistenza in un mix di scelte tattiche e azioni a turno. Da molti considerato ancora oggi un must in quanto a struttura e profondità, UFO: Enemy Unknown riesce a trasformare ogni partita in una sfida per la sopravvivenza, senza tralasciare un gran divertimento.

 

Thief II: The Metal Age

Seguito spirituale del primo titolo sviluppato da Looking glass Studios, Thief II ci trasporta nuovamente nei panni di uno scaltro ladro, chiamato a portare a termine una serie di delicate missioni in cui più che le armi sarà fondamentale nascondersi nelle ombre. Thief II  può essere il perfetto compagno di gioco per chi all’azione sfrenata e alla carneficina degli avversari, preferisce usare l’ingegno e le vie secondarie offerte dall’ambiente di gioco. 

Ancora oggi, una sfida che riesce a dire la sua e che diverte come venti anni fa.

 

Monkey Island 2: LeChuck’s Revenge

Se quando si parla di avventure grafiche vi si illuminano gli occhi, il merito va anche a questo gioco. Secondo capitolo di una serie entrata nella storia, vede il giocatore aiutare lo scapestrato Guybrush Threepwood nella ricerca di un fantomatico tesoro. La grafica colorata e le situazioni surreali sono il pane quotidiano di ogni giocatore chiamato a salire a bordo del folle titolo LucasArts. Il biglietto, possiamo assicurarvi, vale ogni minuto speso dietro questa combriccola di pirati da strapazzo e folli avventurieri.

 

Starcraft 2

Si torna in compagnia di Blizzard Entertainment in questo titolo che unisce fantascienza e tattica. Tra i migliori strategici in tempo reale degli anni duemila, ha venduto nelle prime 48 ore, oltre un milione e mezzo di copie. Tre le razze con cui affrontare i tre diversi capitoli della campagna in singolo. Per chi poi amava le vere sfide, si apriva il mondo degli scontri online, con veri e propri tornei capaci di richiamare milioni di giocatori sparsi per tutto il globo.

 

Deux Ex

Il titolo Ion Storm generò una vera tempesta tra gli appassionati del genere cyberpunk. 

Uscito nell’estate del 2000, Deus Ex ha saputo capitalizzare il fascino e il coinvolgimento tipico di un gioco di ruolo, con un mondo futuribile in cui all’azione e agli scontri a fuoco, fanno da contraltare potenziamenti e dinamiche tipiche dei titoli ruolistici, con punteggi e abilità che si sbloccano man mano che si prosegue con l’avventura. Un tuffo in un mondo futuribile che vale la pena vivere anche oggi, trovando spunti e idee che emozionano e divertono i giocatori di tutte le età.

Doom

Da poco riproposto per le nuove generazioni di console e PC, il primo, inossidabile Doom del 1993 andrebbe provato anche solo per rendere omaggio a un gioco immenso e che già all’epoca puntava tutto sui riflessi e sull’atmosfera demoniaca. Mouse e tastiera alla mano, nulla era così divertente come il farsi strada tra orde di demoni e mostruosità varie, dando libero sfogo su schermo alla voglia di superare indenni ognuno degli stage da affrontare.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments