3 consigli prima di acquistare la giusta console giochi

Ultimo aggiornamento: 01.11.20

2

 

Al momento di compiere l’acquisto di una console, possono sorgere dubbi e perplessità. In questa guida cerchiamo di fugare queste nubi, con tre semplici consigli, utili a venire a capo del problema. 

 

Al momento di compiere l’acquisto di una console, possono sorgere dubbi e perplessità. In questa guida cerchiamo di fugare queste nubi, con tre semplici consigli, utili a venire a capo del problema. 

Le tre maggiori console presenti sul mercato, rappresentano a loro modo tre diversi modi di intendere il divertimento e il videogioco. Capire a fondo ciò che un utente sta cercando e come poter scegliere, è l’obiettivo che ci siamo prefissati di raggiungere. 

Abbiamo diviso e raccolto in tre punti, le linee guida e le domande a cui bisogna saper rispondere.

 

Che videogiocatore sei?

La comprensione approfondita sul ruolo del giocatore, è uno degli aspetti chiave per capire quale console scegliere. L’utente o gli utenti che poi andranno a sfruttare il supporto e i diversi titoli disponibili, possono avere gusti e aspettative anche molto distanti tra loro. 

Età e gusti sono due elementi che per primi possono indirizzare la scelta. 

Chi ha bambini piccoli dovrebbe pensare alla proposta Nintendo. Il modello Switch, insieme a tutto il catalogo di giochi creati dalla grande N, ha avuto sempre un occhio di riguardo per l’utenza rappresentata dai più piccoli. Giochi creati con lo scopo di riunire attorno uno schermo anche più persone, così da condividere il piacere di una giocata in famiglia. 

La console Nintendo ci sembra la più versatile dal punto di vista della proposta ludica e quella che per certi versi riunisce sotto lo stesso nome giocatori più piccoli, adolescenti e adulti. Bisogna poi considerare anche titoli come Mario Kart o uno degli ultimi Zelda, tra i giochi per Nintendo Switch più venduti, capaci di far breccia nel cuore dei gamers.

Sony e Microsoft guardano anche loro a un’utenza più trasversale ma non hanno nel catalogo giochi del calibro di un Animal Crossing o di un Super Mario, pensati e progettati per divertire e far sbizzarrire anche i più piccoli, accompagnandoli durante la scoperta di questo nuovo mondo interattivo che è il videogioco.

 

Budget e retrocompatibilità

Le attuali console si aggirano su cifre che arrivano a un massimo di 400 euro, essendo trascorso ormai del tempo dalla loro iniziale data di lancio. Chi si indirizza sulla console Sony o su quella Microsoft può decidere di optare per il modello di PS4 Slim o per la Xbox One S. Entrambe costituiscono la tipologia base di console, ottimizzate dal punto di vista del design e collocate nella fascia di prezzo più bassa. 

Per chi non ha particolari esigenze dal punto di vista dell’hardware, potrebbe essere una soluzione con cui provare e godersi i titoli di entrambe le console. Altra opzione è poi rappresentata dal modello Xbox One All digital. Si tratta di una versione priva del lettore blue ray, che obbliga di fatto il giocatore all’acquisto dei titoli in formato digitale. Anche in questo caso ci troviamo davanti a una sensibile riduzione del prezzo di partenza. 

Dal punto di vista Nintendo, la versione Switch Lite è stata poi pensata e progettata per chi desidera avere solo la console in versione portatile. Nella confezione manca infatti la dock station con cui di solito si collega al televisore, potendo così giocare e sfruttare la maggior parte dei giochi solo in modalità portatile, sfruttando lo schermo presente nella console Switch Lite. 

Per il discorso della retrocompatibilità, la Switch consente l’utilizzo di tutti i titoli acquistati in digitale su Nintendo eShop, mentre per quel che riguarda Xbox One è presente un elenco dei giochi che possono girare anche sulla nuova console. La PS4 invece non prevede questa possibilità.

 

Il terzo punto va a toccare una questione delicata che da sempre ha accompagnato il lancio di una nuova console. Da un lato c’è infatti chi punta alla potenza di calcolo della console, così da poter sfruttare effetti grafici, fluidità di gioco e tutte le impostazioni ai massimi settaggi, dall’altro c’è poi chi guarda alla varietà della proposta, puntando maggiormente sulla voglia di sfruttare un catalogo di giochi e di esclusive unico. 

Nel tempo si è andata via via diversificando l’utenza, con giocatori che amano certi titoli della console Sony e vogliono a tutti i costi poter giocare l’ultimo episodio di un Uncharted o bearsi delle atmosfere mature di un God Of War. Discorso simile che riguarda poi l’utenza Nintendo, dove chi ama il personaggio e tutto l’universo di un Mario, è di fatto obbligato a puntare al massimo sulla console della grande N. 

Microsoft dal canto suo risponde evidenziando la grandezza del suo catalogo, in cui forse mancano delle esclusive tanto potenti da rientrare nella storia della generazione in corso. Un aspetto questo che la casa di Redmond ha saputo controbilanciare con la scelta stravincente del Gamepass. Di fatto si tratta di un abbonamento che mette a disposizione dei giocatori una marea di titoli, dai grandi nomi passando anche per gli Indie, subito scaricabili dagli utenti e giocabili anche dopo qualche settimana dal lancio. Un piatto decisamente ghiotto per chi oltre alle esclusive guarda anche ai tantissimi giochi multipiattaforma.

Considerazioni finali

Come si è visto, sono tanti i fattori che entrano in gioco al momento della scelta di una console. Alcuni sono obiettivamente oggettivi, come il discorso della portabilità o la possibilità di poter giocare a un’esclusiva solo sulla console per cui è stata pensata. 

Su questo punto si innesta poi la questione del gusto e della soggettività che cambia da giocatore a giocatore, e che alla fine determina e indirizza la scelta finale di un prodotto piuttosto che un altro. L’importante è scegliere senza farsi prendere dalla frenesia e dalla fretta, considerando e ponderando con attenzione pro e contro che ogni console porta con sé, in modo da scegliere con consapevolezza e con la maggior parte delle informazioni a disposizione.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments