6 problemi comuni su PS4 e come risolverli

Ultimo aggiornamento: 28.11.20

4

 

Molte volte può capitare che giocando con la console di Sony si riscontrino alcuni errori e problemi: vediamo i più comuni e le relative soluzioni.

 

Nonostante il prezzo, la qualità, il design e le altre caratteristiche e i punti di forza che la PS4 può vantare, si tratta comunque di una console, perciò di un dispositivo elettronico e tecnologico che non è avulso da problemi. Ciò nonostante, Sony è sempre stata un’azienda attenta a offrire soluzioni convenienti e pratiche che permettevano la risoluzione rapida di errori dell’hardware.

In questo articolo abbiamo individuato i problemi più comuni, cioè quelli che possono capitare a prescindere dal tipo di utilizzo, dall’età della console o da altri motivi, perché magari qualche cavo non è collegato correttamente o per altre ragioni. Se siete giunti qui, forse vorrete sapere subito come risolvere l’errore che ha presentato la vostra PS4, perciò bando alle ciance e diamo subito un occhio caso per caso.

 

Surriscaldamento della console

Le stagioni non sono più come una volta: le temperature tenderanno a salire vertiginosamente, anche in inverno o in autunno, ma il motivo per cui la vostra Play Station si surriscalda non è ascrivibile a questo problema ambientale. Certo, i gradi percepiti nella stanza in cui passate il tempo con il joypad in mano gioca sicuramente un ruolo in questa situazione, ma ci sono piccoli fattori importanti che non devono essere trascurati.

In primo luogo, spesso si sottovaluta il posizionamento della console: quest’ultima deve essere in un luogo al fresco, in cui il circolo di aria continuo è garantito in tutte le stagioni.

In secondo luogo c’è sicuramente anche la polvere, che più aumenta e più costringerà le ventole a fare un lavoro eccessivo, causando quel classico rumore di aereo che decolla.

La soluzione in questi casi è molto pratica: prendetevi un giorno a settimana per effettuare una piccola manutenzione della console, facendo attenzione qualora sia presente un bollino, perché se togliete il coperchio rischiate di annullare la garanzia.

Luci a LED e malfunzionamento

Esiste una leggenda metropolitana che a differenza di tante altre è invece pura verità: quando la PS4 presenta una luce blu pulsante, ciò significa che è arrivata la sua ora. Anche se non è completamente morta, come invece accade con altre console simili, sta sicuramente cercando di farvi capire che è in difficoltà e che necessita di una manutenzione.

Questo problema è molto comune in quei dispositivi più vecchi, prodotti nel 2014, ma esistono anche alcune soluzioni interessanti che possono mantenere in vita la PS4 in attesa di un tecnico. Il primo suggerimento è di aggiornare il firmware: vi basterà seguire le indicazioni scritte sul libretto delle istruzioni, correggendo la compatibilità e migliorando la connettività. Il secondo consiglio riguarda invece il disco rigido, perché in alcune console più vecchie c’è il rischio che si sposti facilmente a causa dell’usura.

 

Spazio di archiviazione terminato

Un gioco di qua e uno di là, ed ecco che l’intero spazio di archiviazione è ormai terminato: Sony ha perciò implementato alcuni sistemi di espansione della memoria interna, offrendo ai consumatori soluzioni che raggiungono anche 1 TB. In questo caso si parla però di dispositivi con versioni più recenti, ma per quanto riguarda PS4 più vecchie sembra che non ci sia una via di fuga, non è vero?

No, non è propriamente così, perché una delle soluzioni più pratiche e veloci è quella di collegare un disco rigido esterno tramite cavo USB, così da sfruttare la memoria esterna in modo più rapido. Tuttavia, se non volete spendere troppi soldi per acquistare un apparecchio simile, vi suggeriamo anche di espandere lo spazio di archiviazione, recandovi in un negozio specializzato che evita anche di invalidare la garanzia.

 

Connessione ballerina

Uno dei problemi più comuni lamentati dagli utenti Playstation è la connettività di rete, che talvolta risulta troppo ballerina nonostante il Wi-Fi utilizzato sia piuttosto stabile. Può capitare infatti che durante una partita compaiono sulla schermata errori NW-31201-7 e WV-33899-2, che sono anche i più frequenti, indicando che la PSN è caduta per un periodo breve.

In questi casi non servirà a molto una manutenzione immediata, perché i metodi per collegarsi sono diversi, ma è bene sapere che esistono alcune soluzioni veloci come la modifica delle impostazioni DNS, indicando come valore primario “8.8.8.8” e come secondario “8.8.4.4”.

Un altro suggerimento è anche quello di aggiornare il firmware del router, soprattutto quando quest’ultimo è obsoleto e quindi può entrare in contrasto con gli aggiornamenti proposti da Sony sulla console.

 

Console mangia disco

Avete appena acquistato il volante per PS4 più venduto per poter finalmente iniziare a gareggiare sul videogioco che avete appena acquistato, ma c’è un problema che non avevate valutato: il disco rigido viene espulso dalla console. Questo è un altro dei malfunzionamenti più comuni notati dagli utenti, dovuti ad alcuni errori dell’unità ottica conosciuti già dal giorno di lancio della Playstation. Sembra infatti che alcune console siano dotate di un sistema di espulsione automatico che rende difficile giocare, perché comporta un continuo blocco del disco rigido.

In tal caso potreste valutare l’opportunità di chiamare il Servizio Clienti Sony e spiegare il problema, trovando insieme una soluzione come l’acquisto o il cambio di un componente.

Ma se l’espulsione del disco rigido persiste, provate a posizionare la console in verticale, utilizzando un supporto che evita cadute.

Errori dell’applicazione

Un problema di lettura del disco e di visualizzazione di errori nell’applicazione si può verificare anche con giochi scaricati tramite il negozio virtuale, e generalmente sono indicati con il seguente codice: CE-34878-0. In questi casi, le possibili soluzioni sono diverse, a partire dal ciclo di accensione e spegnimento ripetuto, in cui dovrete tenere premuto il pulsante per almeno 30 secondi e lasciandolo riposare per qualche minuto.

Se così non avete risolto nulla, allora potrebbe servire controllare se sono disponibili nuovi aggiornamenti e quindi installarli, riavviare il sistema oppure, in ultima istanza, ricostruire l’intero database tramite “Impostazioni”, ma potrebbero volerci alcune ore.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments