Come abbassare il ping

Ultimo aggiornamento: 19.04.21

 

Cos’è il ping e a cosa serve? Nel nostro articolo tutti i dettagli su questo valore che spesso può influenzare enormemente il corso delle nostre partite online, scopriamo quindi insieme come abbassarlo.

 

Un ping basso significa una maggiore reattività online, cosa estremamente importante per i videogiocatori. Per abbassarlo significativamente, però, bisogna fare richiesta al proprio provider. Ciononostante esistono alcuni piccoli interventi che potete mettere in atto autonomamente per migliorare la stabilità della connessione e la latenza internet, cosa che vedremo in dettaglio nel nostro articolo.

 

Cos’è il ping

Facciamo però prima un passo indietro, e cerchiamo di capire cos’è esattamente il ping. Il termine è in realtà un acronimo e significa Packet Internet Groper, in parole povere un sistema che calcola il lasso di tempo che intercorre tra l’invio di una informazione, o pacchetto, e la sua destinazione. Il ping è espresso in millisecondi ed è una delle informazioni cruciali restituite da qualsiasi speed test troviate online.

Un ping alto comporta una lentezza nello scambio delle informazioni e pur disponendo di una connessione ad alta velocità può capitare di avere una latenza eccessivamente alta, il ping basso al contrario consente risposte veloci ed efficienti. Se il ping è praticamente irrilevante nel caso della navigazione quotidiana, d’altronde una manciata di millisecondi di ritardo non hanno mai ucciso nessuno, diventa un elemento cruciale durante le sessioni di gaming online. Non riuscite a immaginare il perché? Vediamo insieme qualche esempio, allora.

Ping e gaming online

Prendiamo il genere FPS, acronimo che sta per first person shooter, gli sparatutto in prima persona. Qualora giochiate alle modalità multiplayer, contro altri giocatori in giro per il mondo, il ping può rivelarsi la variabile determinante tra una vittoria e una sconfitta. Nel momento in cui premete il grilletto per sparare al nemico, il gioco invia i dati al server principale, che poi li smista all’avversario che sta ricevendo quei proiettili. 

Se avete un ping alto, sia l’informazione sia la risposta tarderanno ad arrivare e il nemico con ping basso, vedendovi, premerà il grilletto a sua volta, battendovi sul tempo con una latenza inferiore. Il ping online è dunque estremamente importante e non va sottovalutato poiché può rendere l’esperienza di gioco molto frustrante.

 

Controllare il ping

Le nostre spiegazioni vi hanno incuriosito e volete saperne di più in merito, magari controllando immediatamente il ping della vostra connessione tramite PC desktop o laptop da gaming. Nulla di più semplice, vi basterà infatti aprire una pagina internet e inserire nella barra di ricerca la parola speed test, vi verranno mostrati diversi siti che effettuano un controllo della vostra connessione internet, come quello di Eolo, Ookla e simili. 

Sono tutti molto affidabili e recandovi su uno di questi siti vi basterà cliccare su “Start” e attendere che il sistema faccia i propri calcoli, al termine dei quali avrete tutte le informazioni che desiderate come la velocità massima di download, quella di upload, il ping e talvolta anche il jitter, una fluttuazione sul ritardo dei pacchetti, variabile anch’essa espressa in millisecondi.

Dopo il test avete il vostro valore a portata di mano e volete sapere se è sufficiente per giocare online, ebbene ecco alcune considerazioni da tenere a mente: qualsiasi valore al di sotto dei 20 ms è perfetto per tutti i tipi di giochi online; tra 20 e 50 ms siete in una zona confortevole, con gameplay fluido; tra 50 e 100 ms le cose potrebbero iniziare a complicarsi in alcuni giochi; tra 100 e 300 ms troverete molte difficoltà a giocare online, soprattutto giochi del genere FPS e RTS; oltre 300 ms avrete lag, disconnessioni e problemi di ogni tipo, rendendo qualsiasi gioco letteralmente ingiocabile.

Come abbassare il ping

Dopo aver effettuato il test vi trovate con un ping eccessivamente alto per le vostre esigenze, cosa si può fare di preciso? Come abbiamo già sottolineato il corso d’azione migliore e che può davvero migliorare la situazione è rivolgersi al vostro provider chiedendo esplicitamente di abbassare il ping e, qualora non fosse possibile, consigliamo vivamente di cambiare gestore di telefonia.

Per ottenere dei lievi miglioramenti è possibile comunque eseguire qualche intervento fai da te, innanzitutto quando giocate online cercate di scegliere sempre server più vicini alla vostra posizione geografica, così velocizzerete i tempi di risposta. Giocatori che si trovano in Europa dovrebbero quindi collegarsi esclusivamente ai server europei, lasciando perdere quelli asiatici e americani.

Chiudete tutte le applicazioni in background che utilizzano internet, mettete dunque in pausa qualsiasi download, chiudete pagine internet e fermate processi che sfruttano la vostra connessione, fermando anche qualsiasi aggiornamento automatico e programmato del sistema operativo.

Un modo interessante, se volete capire come migliorare la connessione internet in linea generale, è quello di sfruttare sempre un cavo di rete. La connessione wireless è sì comoda ma anche molto imprecisa e per giocare online è vivamente sconsigliato il suo utilizzo, soprattutto in ambito competitivo, correte infatti il rischio di essere etichettati come “wifi warriors” ed essere messi in lista nera dagli altri giocatori.

 

Cambiare i DNS

L’ultimo accorgimento che potete prendere è quello di impostare dei server DNS più veloci che avranno alcuni piccoli benefici come aumentare la velocità di download, sempre entro i limiti imposti dal provider. Per farlo potete inserire quelli di Google, molto efficienti: 8.8.8.8 e 8.8.4.4, oppure OpenDNS, 208.67.222.222 e 208.67.220.220.

Per eseguire l’operazione, qualora siate inesperti in materia, basterà cliccare sul pulsante Start di Windows, in basso a sinistra e poi cliccare su Impostazioni. Nella pagina successiva dovrete entrare in Rete e Internet, dove selezionerete sotto Impostazioni di rete avanzate la voce Modifica opzioni scheda. 

Seguiteci ancora un po’ e selezionate la scheda di rete, cliccando su Proprietà e Protocollo Internet TCP/IPV4, poi Utilizza i seguenti indirizzi DNS e, finalmente, potrete aggiungere le due stringhe di numeri Google oppure OpenDNS. Dopo aver completato l’operazione cliccate su Ok e chiudete la scheda, per vedere dei risultati consigliamo anche di riavviare il computer ed effettuare un nuovo test della velocità.

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments