Come pulire la PS4 in 6 mosse

Ultimo aggiornamento: 28.11.20

5

 

Anche chi non è un maniaco della pulizia dovrà fronteggiare prima o poi l’eliminazione della polvere dalla propria console: vediamo come farlo in poche mosse.

 

Come per lo smartphone, il PC, il tablet e qualsiasi altro apparecchio elettronico e tecnologico, anche la PS4 necessita di un’attenta pulizia una volta ogni tanto. Eliminare lo sporco, le macchie e soprattutto la polvere può aiutare a far durare più il dispositivo, evitando e prevenendo l’insorgenza di problemi all’hardware o a qualche altro componente che potrebbero compromettere l’esperienza di gioco.

Talvolta può essere utile anche utilizzare semplicemente aria compressa, ma ci sono casi in cui questa non basta e si deve procedere per gradi affinché l’intera struttura diventi come nuova. Anche una console poco prestante o comunque vecchia può giovare di questa piccola manutenzione, ma se non sapete come effettuare operazioni simili perché è la prima volta che vi capita e non volete portare l’apparecchio in un negozio specializzato, allora troverete i consigli utili in questo articolo.

Oggigiorno il tempo è denaro, vero? Ecco perché, seguendoci con la lettura delle righe successive potrete trovare i nostri suggerimenti per una pulizia rapida e accurata.

 

Disporre la PS4

La prima cosa da fare è sicuramente quella di mettervi in sicurezza, perciò dovete innanzitutto staccare il cavo di alimentazione della console dalla presa della corrente, così non avrete alcun problema di elettricità durante la pulizia. Allo stesso modo, fate attenzione anche ai controller e agli altri accessori: metteteli in un luogo lontano, evitando il contatto con l’acqua o con altri prodotti pulenti per ora.

A questo punto avrete la console da sola, cioè senza cavi o altri elementi che occupano spazio e rendono difficile il movimento, perciò scegliete una superficie piana e soprattutto pulita e posizionatela in senso verticale. Fate attenzione solo alla fase di spolvero, perché se dovete eliminare la polvere dalla superficie è sempre bene farlo in un luogo diverso: in sintesi è bene avere sempre a disposizione un tavolino pulito che aiuta a non sporcare di nuovo la PS4.

Raccogliere gli strumenti

Ora che avete finalmente disposto la PS4 in un luogo pulito, è arrivato il momento di prendere gli strumenti e gli accessori che vi serviranno durante tutta la pulizia. Quindi, se non l’avete già fatto, sappiate che dovrete procurarvi una bomboletta di aria compressa, da utilizzare correttamente soffiando con attenzione, per evitare di rompere qualche piccolo componente di un dispositivo così costoso.

La maggior parte di questi prodotti contengono al loro interno anche una piccola percentuale di umidità, quindi per ridurre al minimo il rischio dovrete tenerla sempre dritta e con il beccuccio lontano almeno 13 cm dal punto interessato. Inutile dire che è altresì consigliato leggere attentamente le indicazioni riportare sull’etichetta della bomboletta. Vi serviranno anche altri prodotti, come un panno in microfibra e una piccola ciotola d’acqua, ma questi potrete prenderli anche in un secondo momento.

 

Spolverare la struttura

Adesso è arrivato il momento di spolverare la console con un panno asciutto, preferibilmente in microfibra, ma non prima di aver effettuato qualche spruzzo di aria compressa in modo da eliminare la parte più superficiale. In questa fase vi suggeriamo di assicurarvi che lo strumento che utilizzate sia completamente privo di umidità, cioè non vanti nemmeno una goccia di acqua che potrebbe creare un effetto spiacevole sulla superficie della PS4 sporca, rovinandola inevitabilmente.

Quando passate il panno in microfibra dovete fare attenzione alle porte USB e ai piccoli componenti, spolverando soltanto la parte esterna e strofinando con movimenti in una sola direzione. Chiaramente, una volta terminata l’operazione, dovrete passare anche al tavolino su cui è solitamente posizionata, così da evitare che il vostro lavoro sia stato vano.

 

Andare in profondità

Ciò che avete fatto fino a questo momento riguarda principalmente la parte esterna della PS4, ma anche la ventola e i componenti interni non devono essere tralasciati dalla pulizia accurata. Tuttavia, è bene considerare anche la garanzia: aprire il sistema sollevando la scocca potrebbe invalidarla, riducendo considerevolmente il valore della vostra console, ma questo non deve preoccuparvi se in futuro non avete intenzione di rivenderla.

Certo, ci possono essere casi come l’eccessivo surriscaldamento della PS4 che richiedono per forza di rompere il bollo, perciò se capita prima del canonico anno di protezione non preoccupatevi, perché è necessario. A questo punto, una volta rimossi i cavi e le viti, sollevate il coperchio sul retro, utilizzando un cacciavite specifico come T8 che permette di avere cura anche della superficie, evitando i graffi.

Ora sarà il momento di spruzzare leggermente l’aria compressa sulla ventola, mantenendo sempre la distanza di circa 15 cm, e di lasciar asciugare la struttura per circa mezz’ora prima di rimontarla.

 

Pulire gli accessori

Il joypad, il controller oppure anche il volante per PS4 economico che avete acquistato per divertirvi in compagnia di amici con qualche videogioco di racing sono tutti elementi accessori che non devono essere trascurati nella fase di pulizia. Come per la console, anche per questi dispositivi dovrete avere le stesse accortezze, evitando il contatto con l’acqua e spruzzando a debita distanza l’aria compressa, anche negli interstizi, dove solitamente si annida polvere, capelli e pelle morta.

Se necessario potrete anche passare superficialmente un panno inumidito, ma dovrete sempre fare attenzione che l’umidità non raggiunga le porte USB o i componenti elettronici interni, altrimenti il dispositivo non funzionerà più.

Mettere di nuovo insieme i pezzi

Complimenti! Siete giunti alla fine di queste operazioni di pulizia della vostra amata console, e per fortuna è andato tutto perfettamente, senza intoppi o altri problemi. L’unica cosa che resta da fare è mettere di nuovo insieme i pezzi, cioè collegare nuovamente i cavi, assicurarsi che le viti e i bulloni siano stretti saldamente e quindi evitare che la polvere entri ancora all’interno.

Potrebbe essere inutile dirlo, ma quando si pulisce la PS4 è bene anche assicurarsi che il resto della stanza sia privo di polvere che con un filo di vento potrebbe volare, tornando a occupare il suo posto sulla superficie del dispositivo, costringendovi a ripetere queste operazioni nel giro di qualche settimana. Ricordatevi che per far durare più a lungo il vostro apparecchio così costoso, dovrete assicurarvi di effettuare una manutenzione almeno una volta al mese.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments