Guida di Sekiro: ecco come giocare al meglio

Ultimo aggiornamento: 09.03.21

 

I titoli targati From Software non sono certo i più clementi con i giocatori. Vediamo come affrontare senza paura le sfide di Sekiro: Shadows Die Twice.

 

L’ultima fatica dello studio giapponese From Software, capitanato da Hidetaka Miyazaki, ha alzato notevolmente l’asticella del livello di difficoltà, già particolarmente ostico nella trilogia di Dark Souls e nel lovecraftiano Bloodborne. Con Sekiro: Shadows Die Twice, la software house usa la familiare ambientazione del Giappone Feudale per creare un mondo decadente e intriso di morte, il tutto contornato dal classico stile ‘onirico’ che contraddistingue la direzione grafica e sonora degli altri titoli. Questo gioco per PS4, PC e Xbox One ha vinto il prestigioso premio Game of The Year del 2019. 

Quando si parla di From Software però non si può fare a meno di pensare alla elevata di difficoltà dei titoli, d’altronde proprio a questa software house si deve il merito della creazione di un nuovo sottogenere, ovvero i ‘soulslike’. La difficoltà e la sconfitta in Sekiro spronano il giocatore a fare di meglio, ad imparare e ad adattarsi. Si viene quindi ricompensati con l’euforia del successo e della vittoria su un gruppo di nemici o un boss particolarmente difficile. 

Di certo però non è proprio un gioco per tutti, quindi è bene prepararsi psicologicamente e affinare i riflessi prima di affrontarlo. In questo walkthrough di Sekiro vi illustriamo quali sono le meccaniche del gioco. 

Attacco e difesa

Sekiro: Shadows Die Twice si differisce dagli altri titoli From Software per le sue meccaniche di combattimento incentrate sul tempismo della difesa, sulle schivate e sull’utilizzo di diverse tecniche o oggetti. D’altronde, come ogni buon ninja dovrete giocare sporco per poter sopravvivere, specialmente quando vi trovate davanti Samurai in armatura e giganteschi demoni. In Sekiro non potrete cambiare il vostro equipaggiamento, bensì sarà possibile scegliere tra moltissime tecniche di ninjutsu e kendo che si possono potenziare nel corso dell’avventura. 

Di vitale importanza la precisione nella difesa, in quanto premendo al momento giusto il tasto della parata potrete effettuarne una perfetta e far abbassare la barra della resistenza del nemico. In Sekiro infatti è molto più importante cercare di ‘sfiancare’ i nemici per far abbassare loro la guardia e colpirli con una tecnica letale. Lanciarsi all’attacco senza pensare quindi è una tattica deleteria, meglio non concentrarsi sulla barra della vitalità del nemico, pensando piuttosto a quella della resistenza. 

Bisogna fare molta attenzione anche agli attacchi ‘imparabili’ che sarà possibile contrattaccare con delle tecniche. I fendenti si potranno saltare, mentre le stoccate (di spada o di lancia) si potranno bloccare facendo uno scatto in avanti verso l’avversario, al quale potrete poi dare un colpo mortale. Il tempismo quindi è la chiave principale del gioco, ma per poter padroneggiare le varie meccaniche dovrete accettare di morire spesso, anche contro i nemici base. Il videogame non perdona il giocatore ma comunque il suo ottimo sistema di checkpoint permette di riprovare subito un combattimento con un boss o una particolare sezione piena di nemici. 

L’utilizzo di tecniche e oggetti

Difficile descrivere tutte le capacità di Sekiro in una guida singola, in quanto sono davvero tantissime. Nei vari Dark Souls e in Bloodborne potevamo affidarci solo all’attacco, alla schivata, alla parata e al contrattacco, mentre in Sekiro potremmo usare delle tecniche di combattimento particolari che ci permetteranno di sferrare dei colpi micidiali, oppure di confondere i nemici. 

Potrete trasformare il sangue di un avversario per creare una nube dove sparire, oppure uccidere gli altri combattenti mentre sono disorientati. Allo stesso modo sarà possibile sfruttare dei petardi per stordire un nemico e colpirlo dalla distanza con gli shuriken. Le tecniche di spada e di combattimento si rivelano molto utili, ma richiedono un notevole tempismo per essere usate, specialmente contro i boss. 

 

Lo stealth e la morte

Il gameplay di Sekiro: Shadows Die Twice permette al giocatore di sfruttare l’abilità furtiva del protagonista per uccidere i nemici di nascosto. Potrete usare il rampino per arrampicarvi e poi piombare a spada sguainata su un nemico ignaro dall’alto. Allo stesso modo potrete nascondervi e colpire alle spalle, per uccidere velocemente un nemico particolarmente difficile da affrontare a viso aperto. 

Trattandosi di un gioco d’azione però, non potrete sfruttare questa abilità per uccidere i boss e alcuni nemici potenti (o mini-boss) con i quali sarà necessario combattere. Ad esempio nella zona della Forra, Sekiro sarà subito scoperto da alcuni fucilieri, quindi in questo caso lo stealth si rivelerà inefficace. Una volta sconfitti, potrete ‘risorgere’ fino a tre volte (grazie a dei potenziamenti), quindi sarà possibile fingersi morti per pochi secondi e poi attaccare un nemico alle spalle. 

Cosa succede però nel caso esaurite tutte le vite? Semplicemente tornerete all’ultimo checkpoint, ma come in tutti i giochi From Software soffrirete una penalità. In questo caso troviamo la malattia del Dragonrot che si propaga nelle terre degli Ashina. Questa pestilenza può affliggere gli NPC che progressivamente si ammaleranno e moriranno, cosa che vi impedirà di sbloccare i veri finali di Sekiro. Potrete creare la cura grazie all’aiuto del NPC chiamato Emma, il medico imperiale che proverà ad aiutare Sekiro e lo Scultore, un vecchio ninja ormai ritirato che costruirà il braccio meccanico del protagonista. Sul Monte Kongo Sekiro potrà aiutare importanti personaggi, oltre a scoprire cosa sta realmente causando questa epidemia, oltre a svelare il segreto che si cela dietro la resurrezione di alcuni personaggi (compreso lo stesso Sekiro) e mostri dopo la morte. 

Per acquistare Sekiro su PS4 potete andare sullo store dedicato della console, mentre la versione PC di Sekiro è disponibile su Steam. Per quanto riguarda Sekiro su Xbox One, sarà acquistabile sul negozio Microsoft. Tutte le versioni in formato fisico si trovano nei vari negozi di videogiochi e online. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments