Gli 8 migliori case PC gaming del 2020

Ultimo aggiornamento: 01.11.20

17

 

Case PC Gaming – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Un buon PC per giocare parte dalla scelta del case adatto. La scelta deve essere oculata, pensando bene a cosa si andrà a installare. Sono molti gli chassis adatti per un computer dedicato al gioco. Abbiamo selezionato il Corsair Carbide SPEC-01 che combina un prezzo non molto alto con materiali e tecnologie perfette allo scopo. Non da meno è il Cooler Master MasterBox MB530P, scelta obbligata per chi punta soprattutto alla qualità, che in questo caso è molto alta.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori case PC gaming – Classifica 2020

 

Per sapere quale case comprare non resta che leggere le recensioni degli 8 migliori sul mercato attualmente e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Per sapere dove acquistare il cabinet basta cliccare il link sotto i pro e contro di questa pagina.

 

 

1. Corsair Carbide SPEC-01 Case da Gaming, Mid-Tower ATX

 

Lo Spec-01 di Corsair è ricco di funzionalità che lo rendono ideale per un sistema da gioco. Mette sul piatto ampio supporto a connessioni USB 3.0, spazio per schede madri mini ITX, Micro ATX e ATX, schede grafiche extra lunghe fino a 414 mm, dispositivi di raffreddamento CPU alti fino a 150 mm, ampio spazio per unità da 5,25 “, 3,5” e 2,5 “, nonché per radiatori, ventole extra e filtri antipolvere. 

Il pannello frontale ha un aspetto abbastanza unico, è principalmente realizzato in plastica ma la finitura è stata strettamente abbinata a quella del metallo e della vernice. Il pannello I/O principale è un po’ limitato con una sola porta USB 3.0 e una singola porta USB 2.0 rese disponibili. 

L’alimentatore può essere montato al contrario per sfruttare un filtro antipolvere estraibile e lavabile, inserito nella base. Sul telaio sono presenti quattro piedini in plastica che offrono una buona distanza da terra, ma sono piuttosto duri, quindi potrebbero non offrire il giusto contenimento delle vibrazioni dal sistema.

 

Pro

Qualità/prezzo: Tra le tante offerte sul mercato questo modello proposto da Corsair è uno dei migliori case del 2020 per quanto riguarda la qualità messa in campo ad un prezzo più che accettabile.

Schede madri: Se si vuole solo cambiare cabinet e sfruttare la scheda madre che si dispone è utile sapere questo modello ospita praticamente tutti i tipi di motherboard in commercio.

Filtro antipolvere: Per evitare che entri polvere all’interno del case Corsair ha inserito un filtro vicino all’alimentatore che si può anche rimuovere per essere lavato.

 

Contro

Porte: Sul pannello frontale sono proposte solo una porta USB 2.0 e una USB 3.0. Forse un numero maggiore sarebbe stata più consono per la qualità generale del case.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Cooler Master MasterBox MB530P Midi-Tower

 

MasterCase SL600M è quasi interamente in metallo, l’eccezione riguarda il pannello sinistro in vetro temperato. La parte frontale ha un rivestimento di plastica che consente all’aria di fluire liberamente nella custodia, ma questo condotto è nascosto quasi interamente da una guaina di alluminio. 

Il resto del case, che rimane uno dei più venduti, è in alluminio color argento o acciaio nero, e i due si contrappongono in un’estetica semplice ma accattivante. È anche da notare che questo caso non si spegne con i LED RGB. Ha solo alcune luci sul pannello I/O anteriore e queste sono sottili. 

Cooler Master ha progettato il pannello I/O anteriore di MasterCase SL600M con una coppia di porte USB 2.0 Tipo A, due porte USB 3.0 Tipo A e un connettore USB 3.1 Tipo C. Un sensore di movimento rileva i movimenti vicino al pannello e illumina le quattro porte USB di tipo A con LED bianchi quando ci si avvicina. È un tocco elegante… perfino inquietante.

 

Pro

Dispositivi di raffreddamento: Sia che si vogliano installare sistemi di raffreddamento a liquido, sia ad aria c’è tutto lo spazio sufficiente per poterli inserire senza alcun problema.

Vetro temperato: Molto belli i due pannelli in vetro temperato che conferiscono al case un aspetto elegante e non oscurano la vista dei componenti interni.

Pannello frontale: Il design inclinato del pannello frontale rende molto semplice accedere alle due porte USB 2.0 e altrettante USB 3.0. Stesso discorso per il pulsante di accensione e le due porte audio

 

Contro

Istruzioni: Anche se spesso potrebbero non servire per questo tipo di oggetto, le istruzioni allegate alla confezione sono davvero molto risicate e povere di contenuti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. SilverStone SST-PM01C-RGB – Cabinet da gaming Primera 

 

L’elegante case PC full-tower in questione si evidenzia da subito per la presenza di un pannello frontale a nido d’ape che SilverStone ha equipaggiato con una serie di ventole illuminate a LED per creare un effetto particolarmente accattivante. Il case offre un pannello in vetro temperato che è in parte “colpevole” del peso abbastanza importante che offre. 

Parliamo di oltre 10 kg (vuoto) quindi poco adatto per essere posizionato sopra una scrivania. PM01C-RGB è molto adatto al raffreddamento a liquido e supporta radiatori da 120 mm a 360 mm nella parte anteriore o nella parte superiore. Il punto dove installare una ventola posteriore è anche in grado di gestire un radiatore da 120 mm o 140 mm. 

Ha una capacità totale di 70,3 litri, il che significa che SilverStone ha creato un layout che mostra la scheda madre mentre “nasconde” la maggior parte dell’altro hardware. Passaggi multipli con passacavo indirizzano i cavi verso l’esterno del case, creando un aspetto pulito al suo interno.

 

Pro

Filtri: Quelli della ventola sono totalmente removibili. In questo modo si possono pulire senza molta difficoltà quando è necessario

Tanto spazio: A livello di spazio interno questo cabinet non ha nulla da invidiare a modelli più “ingombranti” offrendo comunque dimensioni abbastanza contenute.

Illuminato: Se piace un po’ di colore nel proprio cabinet, questo modello viene fornito con un’illuminazione a LED RGB preinstallata, quindi non serve sborsare altri soldi per questa caratteristica.

 

Contro

Impronte: Il pannello laterale è molto soggetto alle impronte, cosa che si verificherà in fase di assemblaggio. Meglio quindi alla fine passare un panno morbido per toglierle definitivamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. ADATA XPG Battlecruiser Super Mid-Tower ATX Gaming Case

 

Una cosa che bisogna subito prendere in considerazione rispetto al case ADATA è l’eccellente sistema di ventilazione, con fessure per il passaggio dell’aria quasi ovunque. La maggior parte delle aree di aspirazione sono coperte da filtri antipolvere. Il cabinet comprende nella dotazione anche quattro ventole aRGB da 120 mm preinstallate, il che è piuttosto un vantaggio per gli amanti dei LED all’interno del PC. 

Se si desidera un flusso d’aria maggiore, c’è spazio per aggiungere altre tre ventole da 120 mm nella parte superiore del case e un’altra nella zona posteriore. Ufficialmente, questo case offre supporta scheda madri che vanno dalla Mini-ITX alla Extended-ATX (E-ATX). 

XPG Battlecruiser può contenere un totale di otto dispositivi di archiviazione, ovvero cinque unità da 2,5 pollici e due unità da 3,5 pollici. Direttamente sopra il vano inferiore si trova un’ultima posizione di montaggio, che può ospitare un’unità da 2,5 pollici o 3,5 pollici.

 

Pro

Facile montaggio: L’ampio spazio interno, privo di qualsiasi tipo di ostacolo, consente di assemblare il PC in modo semplice e veloce senza particolari intoppi.

Ventole: Con il cabinet sono offerte ben quattro ventole di cui tre nella zona anteriore e una in quella posteriore, tutte dotate di luci LED.

Vetro temperato: Non due, bensì quattro pannelli di vetro temperato rendono questo case molto bello esteticamente, per un avere un PC da mostrare e non da nascondere sotto la scrivania.

 

Contro

Cavi: Anche se non è niente di particolarmente noioso, XPG avrebbe potuto prevedere un sistema di instradamento dei cavi anche nella parte inferiore del cabinet, opzione che spesso si trova su modelli concorrenti.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. NZXT H510 Elite – Case da gioco per PC mid-tower

 

Il nuovo cabinet in vetro temperato di NZXT, l’H510 Elite, è un elegante middle tower ATX con vetro su due lati, per estetica molto sobria aiutata da alcune ventole RGB se serve un tocco di colore. Il design minimalista, in comparazione ad altri chassis, si rispecchia in tutto il cabinet. Le porte I/O, solo tre di esse, risiedono nella parte superiore del case. Qui sono a disposizione solo due porte USB (una USB 3.1 Gen1 Type-A e una USB 3.1 Gen2 Type-C), oltre a un jack audio per le cuffie e un pulsante di accensione. 

Come detto se serve un po’ di colore sono presenti due ventole NZXT Aer RGB 2 da 140 mm nella parte anteriore, oltre a una striscia LED indirizzabile che fa davvero brillare i componenti installati all’interno. La striscia di luce, in particolare, si distingue quando brilla sui componenti principali e dà l’impressione che questi siano esposti dietro un bancone di gioielli. 

Altro punto a favore del cabinet NZXT è il sistema di instradamento dei cavi che consente di farli “emergere” proprio dove devono essere collegati, a tutto beneficio dell’ordine e di una corretta ventilazione interna.

 

Pro

Minimale: Il suo design estremamente minimale lo rende perfetto per chi è alla ricerca di un case elegante, senza troppi fronzoli inutili che spesso si trovano su case PC gaming più aggressivi.

Ordine: Il sistema dove inserire tutti i vari cavi di collegamento è ben congeniato e consente di farli arrivare ai componenti proprio dove vengono installati.

Striscia LED: Una a dir poco suggestiva striscia di luci molto calde conferisce un tocco di eleganza supplementare illuminando i componenti interni.

 

Contro

Viti: Per essere un case abbastanza nuovo sul mercato, stride il fatto che per fissare tutte le parti al telaio bisogno utilizzare ancora le viti.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Lian Li Alpha 550W Case PC

 

Lian Li Alpha 550W è una case che offre pannelli laterali in vetro temperato estremamente versatile e appariscente, anche se per il suo prezzo, dimensioni e illuminazione si rivolge solo agli utenti fai-da-te che cercano un modello con molto spazio per una costruzione che prevede molti componenti. Infatti non è il case più economico in circolazione. 

Di buono c’è che è uno dei pochi, pensati per il gaming, a essere compatibile con le schede madri Extended ATX (EATX) ma anche con le Micro ATX e le classiche ATX. Nella parte frontale spiccano tre ventole frontali da 120 mm mentre non manca anche una ventola posteriore da 120 mm, tutte dotate di LED RGB personalizzabili. 

Non viene offerto software per questa operazione ma un utile telecomando. I pannelli in vetro temperato leggermente colorato sono facilmente rimovibili tramite viti che si possono tranquillamente avvitare o svitare a mano, senza l’utilizzo di cacciaviti.

 

Pro

Tanto spazio: Questo case è adatto a chi vuole costruirsi un PC dove inserire tanti componenti. Per farsi un’idea si possono installare ben otto unità di archiviazione.

Telecomando: Le luci LED RGB si possono controllare tramite un telecomando offerto in bundle, ottimo per cambiare colore al case senza intervenire via software.

Filtri removibili: Le varie ventole sono dotate di filtri antipolvere removibili e quindi lavabili. Per questo motivo difficilmente si vedrà polvere all’interno del case.

 

Contro

Prezzo: Non è certo un case che spicca per il prezzo contenuto, e deve essere preso in considerazione solo se vuole un modello che metta a disposizione tanto spazio per installare i componenti.

  Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. In Win 805 ATX, USB 3.1, tipo C, In alluminio

 

Con i lati e la parte frontale in vetro temperato colorato, una cornice in alluminio e una parte superiore in dello stesso metallo, ma in questo caso “spazzolato”, insieme a una griglia frontale a nido d’ape, questa cabinet, tra i più venduti online, di sicuro non passa inosservato.  

La selezione di porte I’O nella parte frontale è di sicuro interessante. Si hanno a disposizione: un jack audio, due porte USB 2.0, una porta USB 3.0 e, chicca assoluta, una porta USB 3.0 Type-C più piccola, quella che normalmente viene utilizzata negli smartphone di ultimissima generazione. Quindi collegare il dispositivo mobile al PC diventa un gioco da ragazzi (sempre che la scheda madre acquistata disponga di un connettore per USB 3.0).

Purtroppo però non è previsto alcun vano da 5,25 pollici, quindi se si ha necessità di dover installare un lettore Blu-Ray o DVD è da tenere presente che con questo case è un’operazione impossibile.

 

Pro

Vetro e alluminio: In Win non ha certo lesinato sulla scelta dei materiali per il suo cabinet, che secondo molti pareri risulta essere uno dei più accattivanti dal punto di vista estetico.

Mini USB 3.0: Nella parte frontale è presente una porta USB 3.0 Type-C mini, quella che di norma si trova sui nuovi smartphone in commercio e che può essere quindi molto utile.

Costo: Ideale per chi cerca prodotti dai prezzi bassi, il cabinet, nonostante i materiali utilizzati per la sua costruzione, ha un prezzo altamente competitivo.

 

Contro

Lettore di DVD: Il case non mette a disposizione lo spazio per inserire un lettore di dischi, dunque se questo accessorio è importante per voi dovrete necessariamente cercare un altro prodotto. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Fractal Design Meshify S2 – Mid Tower Custodia computer

 

Chiunque può apprezzare il design spazioso e i materiali di qualità di Fractal Design Meshify S2, ma i veri assemblatori fai-da-te con esperienza adoreranno questo cabinet per PC per il suo enorme supporto di raffreddamento e le sue funzionalità intuitive. Il produttore di case scandinavo ha tratto le migliori funzionalità dai suoi modelli Meshify C e Define S2 per creare uno chassis “tower” con molte opzioni di raffreddamento e un esterno accattivante e pulito. 

Il risultato è un case robusto e affidabile con cui è facile lavorare. Il pannello frontale del Meshify S2 è la sua caratteristica distintiva. Le pieghe a rete conferiscono un aspetto insolito. Dietro di esso sono alloggiate due otte ventole Dynamic X2 GP-14 non illuminate. 

Fractal Design mette le sue porte e i pulsanti nella parte superiore dello chassis, mantenendo la parte anteriore libera da ingombri. Un pulsante di accensione è affiancato da prese audio, un pulsante di ripristino, due porte USB 3.0 di tipo A e una porta USB 3.1 Type-C, che è una caratteristica che non dovrebbe mancare su un cabinet dei giorni nostri.

 

Pro

Raffreddamento: Diverse le possibilità di raffreddamento dell’interno del cabinet, sia quelle già presenti sia per l’installazione di sistemi più efficienti.

Pannello laterale: Un robusto pannello laterale realizzato in vetro temperato è a disposizione per lasciare in vista tutti i componenti inseriti all’interno dello chassis.

USB 3.1 Type-C: Nella parte frontale del cabinet viene offerta questa recentissima porta, una chicca da non sottovalutare.

 

Contro

Ventole anteriori: Il bel frontale con un pannello a rete “piegata” non viene valorizzato dalla presenza di ventole colorate, ma solo da due modelli potenti, ma non illuminate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon case PC gaming

 

Chi ha assemblato da sé un PC in passato, sa che avere il cabinet giusto può rendere questa operazione o molto semplice o molto complicata. Non è solo una questione di montaggio delle parti all’interno: è abbastanza facile abbinare le dimensioni della scheda madre, contare gli alloggiamenti e assicurarsi che lo chassis abbia le porte del pannello frontale desiderate. Sono le piccole cose che fanno la differenza tra un buon case per PC da uno che potrebbe complicare non poco la vita di un gamer che si vuole “fare” il computer con le proprie mani

Inoltre, un case per PC è destinato ad accettare una determinata scheda madre (ATX, MicroATX e così via), ma ciò non indica che se si dispone di abbastanza spazio all’interno per costruire facilmente un sistema. Gli spazi attorno ai bordi della scheda potrebbero essere stretti, le fessure per l’instradamento dei cavi dietro la scheda potrebbero essere scarse o mal posizionate e potrebbe essere necessario sacrificare gli alloggiamenti di qualche unità per ospitare lunghe schede video. Ecco quindi cosa sapere quando si valutano i case PC gaming.

Compatibilità della scheda madre: ATX e altro

Per sapere come scegliere un buon case PC gaming bisogna partire dalla scheda madre. La maggior parte dei case nel formato “tower”, per definizione, supporterà le schede madri con fattore di forma ATX. Chi preferisce una scheda madre MicroATX o Mini-ITX un tower potrebbe non essere la scelta giusta. Per questi formati il migliore compromesso il case middle-tower.

I tower possono supportare fattori di forma aggiuntivi anche più grandi di ATX, come XL-ATX o Extended ATX (EATX). Questi formati sono per lo più adatti alle schede madri per server

 

Raffreddamento CPU, scheda grafica e PSU

Innanzitutto, dispositivi di raffreddamento della CPU: se si utilizza il raffreddamento a liquido nel PC, questo non sarà un problema, ma se si utilizza un elaborato dispositivo di raffreddamento ad aria che ha un dissipatore di calore alto e un gruppo ventola in alto, è necessario un case con una certa altezza. 

I produttori di chassis in genere elencano il massimo spazio per il sistema di raffreddamento sul foglio delle specifiche, quindi non resta che controllarlo. Per quanto riguarda le schede video, basta semplicemente misurare la lunghezza. A seconda del design del case, le schede video più lunghe, in genere quelle di fascia alta, potrebbero urtare contro gli alloggiamenti dell’unità o altra struttura posta nella parte frontale dello chassis. di fronte.

L’alimentatore (PSU) è l’ultimo elemento da considerare. Quasi tutti i case a torre faranno uso di un alimentatore ATX, a differenza del fattore di forma SFX compatto utilizzato in alcuni chassis dalle dimensioni contenute. La specifica principale a cui prestare attenzione è la lunghezza fisica dell’alimentatore.

 

Vani e porte del pannello frontale

L’equazione del vano unità è piuttosto semplice: sono necessari tanti alloggiamenti da 2,5 pollici, 3,5 pollici o 5,25 pollici per il numero di SSD, dischi rigidi o unità ottiche che si desidera installare, aggiungendo sempre un paio di vani per future unità che si potrebbero installare. Oggigiorno molti case hanno alloggiamenti dedicati per unità da 2,5 pollici (principalmente per SSD) e da 3,5 pollici; nella maggior parte dei casi, gli alloggiamenti da 3,5 pollici supportano anche unità da 2,5 pollici (più piccole) tramite riduttori.

Le porte frontali di solito sono composte da un mix di porte USB 3.0 (un paio), altrettante porte USB 2.0 e jack per cuffie e microfono. Bisogna però assicurarsi che la propria scheda madre abbia la giusta combinazione collegamenti da sfruttare per le porte frontali sullo chassis.

Una caratteristica emergente nelle più recenti schede madri e case per PC è il supporto per le porte USB 3.1 Type-C sul pannello frontale. Non sono ancora così comuni, ma nel caso è bene controllare che sia la scheda madre sia lo chassis dispongano dei relativi connettori.

Posizionamento dei cavi

Questa è una caratteristica difficile da valutare. Comprende due aree chiave: canali nel vassoio della scheda madre per far passare i cavi dietro il cabinet, e spazio dietro il pannello (di solito) sul lato destro. Quest’ultimo viene spesso ignorato, ma è importante. Far passare dei cavi spessi come quello di alimentazione principale a 24 pin dietro il pannello destro può essere complicato se non c’è abbastanza spazio.

Chi intende installare il raffreddamento a liquido per il proprio processore o la scheda grafica, deve esaminare le specifiche riguardanti le dimensioni del radiatore (o dei radiatori) che si vuole alloggiare all’interno del case. Bisogna prendere in considerazione lo spessore del radiatore e la lunghezza complessiva di quest’ultimo, misurata in millimetri.

Lo spessore serve a garantire che il radiatore, i suoi ventilatori e altri componenti hardware non interferiscano con i componenti sulla scheda madre. La lunghezza viene solitamente espressa come multiplo delle ventole installate (che sono, nella maggior parte dei casi, 120 mm o 140 mm). Quindi, in genere si avranno le specifiche per il montaggio di un’unità radiatore lunga 120 mm, 240 mm o 360 mm. Da questo si può scegliere senza problemi il sistema di raffreddamento da installare.

 

 

 

Come utilizzare un case PC gaming

 

Molti componenti all’interno di un tipico PC generano molto calore e richiedono una forma di raffreddamento attivo per rimanere funzionanti. I costruttori di sistemi di solito si affidano a dissipatori di calore e ventole per gestire il calore all’interno di un computer desktop. Se si sta aggiornando o costruendo un nuovo PC, o se quello in uso si surriscalda, potrebbe essere necessario installare ventole nuove o aggiuntive. Qui di seguito vi spieghiamo come identificare quando è necessario sostituire un ventilatore e come farlo da soli.

Identificazione delle ventole difettose

Spesso, una ventola inizierà a emettere strani rumori o vibrazioni stridenti prima che si blocchi del tutto. A volte non viene emesso alcun avviso si può fermare senza che ci si accorga. È quindi necessario aprire la lo chassis, accendere il PC, guardare all’interno con una piccola torcia, se non sono state previste ventole illuminate o strisce di luci LED.

In tutti i sistemi, tranne quelli a bassa potenza, raffreddati passivamente, probabilmente si troveranno almeno quattro ventole: una di aspirazione, una di scarico, una destina al raffreddamento della CPU e una per il raffreddamento dell’alimentatore.

Le ventole per CPU e l’alimentatore saranno montate sui rispettivi componenti, ma quelle del case possono essere posizionate quasi ovunque. È comune trovare ventole di aspirazione verso la parte inferiore di un sistema, di solito nella parte anteriore, dove possono attirare l’aria più fresca. Le ventole di scarico per espellere l’aria calda si trovano comunemente nella parte posteriore o superiore.

Se uno delle ventole è bloccata, verificare che sia alimentata. Se lo è ma continua a non girare, dovrà essere sostituita

 

Cose da sapere prima di installare una ventola

La maggior parte dei case venduti oggi avranno alloggiamenti per ventole inutilizzati e quindi disponibili. Anche se tutte le ventole funzionano, ci sono buone probabilità che si disponga dello spazio per aggiungerne almeno un’altra, utile nel caso l’interno del cabinet sia molto caldo e il sistema diventi instabile Se è necessario sostituire una ventola o aggiungerne una, assicurarsi di trovare un modello con le dimensioni e il connettore corretti.

 

Scegliere la giusta ventola

Le ventole di raffreddamento sono disponibili in una vasta gamma di dimensioni e forme (e colori), dalle minuscole ventole a botte a volte utilizzate per raffreddare i chip, alle grandi ventole assiali utilizzate nella maggior parte degli alimentatori.

Le dimensioni più comuni delle ventole rientrano nella gamma da 70 mm a 140 mm, ma le ventole grandi fino a 230 mm stanno diventando più popolari. Quelle con un diametro di 120 mm sono tipiche nei case più recenti.

Sceglierne una con un flusso d’aria elevato (misurato, secondo il sistema inglese, in piedi cubi al minuto o CFM) e un livello di rumore basso (in decibel o dBA). Queste informazioni saranno sulla scatola o sulla pagina delle informazioni del prodotto.

Per rimuovere una ventola difettosa o installarne una nuova, si avrà bisogno di un cacciavite a croce.

 

Installazione di una nuova ventola

Se si sta sostituendo una ventola, rimuovere quella vecchia svitandola dalla custodia e scollegando il cavo di alimentazione (o connessione MOLEX). Si possono riutilizzare le viti se la nuova ventola non ne dispone in bundle.

Per montare una ventola, tenerla nella posizione in modo che i fori per le viti siano allineati con quelli del cabinet.  Quindi, collegare il cavetto di alimentazione della ventola a uno dei connettori predisposti presenti sulla scheda madre, segnalati di norma dalla dicitura “FAN” (ventola). I connettori a quattro pin funzioneranno con ventole a 3 pin, ma non si avrà il controllo sulla velocità della ventola.

 

 

 

Domande Frequenti

 

È possibile realizzare un PC senza un case?

Sì è possibile. Esistono speciali case totalmente aperti dove installare i componenti. Sono pensati per chi deve eseguire test di compatibilità su vari dispositivi che insieme compongono un PC, e quindi hanno le necessità di cambiarli spesso. Ovviamente per un PC da utilizzare in casa è consigliabile riporre tutti i componenti o in cabinet soprattutto se si hanno bambini in casa che potrebbero infilarci le dita, ma anche per tenere i preziosi componenti al riparo da polvere, insetti, e via dicendo.

I case per PC sono universali?

Non tutte le schede madri si adattano ad ogni cabinet, ma sono denominate in modo da poterlo facilmente capire! Le schede madri hanno la stessa denominazione di quelle che si possono installare nel cabinet. Questa informazione la si trova nella scheda tecnica dello chassis. le schede madri ITX si adattano ai case ITX, le schede madri MicroATX sono installabile in tutto ciò che è più grande di una custodia MicroATX (quindi si può scegliere un case MicroATX, ATX o E-ATX).

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments