Gli 8 migliori controller per Xbox One del 2020

Ultimo aggiornamento: 08.07.20

2

 

Controller per Xbox One – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Sfruttare al meglio le tecnologie cablate e senza fili per giocare ai titoli preferiti su console. Questo il senso e il fine ultimo di un controller da gioco. Se siete capitati su questa pagina, la curiosità e la voglia di sapere quale sono i migliori controller per Xbox One verrà ripagata a dovere. Tra i modelli più interessanti non possiamo che suggerire quello originale, il Microsoft Xbox One, Controller Wireless che conserva intatte tutte le funzionalità, la qualità costruttiva e l’ergonomia tipiche di un oggetto dell’azienda di Redmond. Senza dimenticare ovviamente la connettività senza fili che è sinonimo di libertà di movimento.PowerA Controller cablato Licenza ufficiale Microsoft passa invece direttamente per un collegamento via cavo, con in più un design e un’ergonomia che ricalcano gli elementi tipici che si ritrovano nel modello originale, ma con prezzi decisamente più bassi. Se state cercando dove acquistare e come scegliere un buon controller per Xbox One, allora siete arrivati nel posto giusto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori controller per Xbox One – Classifica 2020

 

 

Controller originale

 

1. Microsoft Xbox One, Controller Wireless nero

 

Gli appassionati di videogiochi si aspettano anno dopo anno non solo una console più potente e con un parco titoli entusiasmante, ma anche dei controller che sappiano diventare una cosa sola con il giocatore. Il modello originale Microsoft rientra tra i più apprezzati della categoria anzi, alcuni lo considerano il miglior controller per Xbox One e anche per PC. 

I motivi sono presto detti. Estetica accattivante, con una grandezza e un peso specifico molto ridotti, così da non affaticare troppo le mani anche dopo diverse sessioni di gioco. 

Le due levette analogiche, posizionate asimmettricamente, hanno un buon gioco e una sensibilità che si ritrova in game nei momenti in cui bisogna muoversi lentamente o con un maggior grado di precisione. 

I tasti dorsali e i grilletti mettono in mostra una nota lucida, con un’ergonomia e una risposta immediate e precise. Buona anche la qualità della croce direzionale, con in più un connettore jack da 3,5 mm un sistema di collegamento bluetooth dall’ottima copertura.

 

Pro

Ergonomia: La forma è stata rivisitata, dando spazio a un supporto opaco su gran parte del pad e una presa tra controlli e pulsanti comoda e al tempo stesso ferma quanto basta.

Qualità costruttiva: Meccaniche e vibrazione rispondono bene alle diverse sollecitazioni del giocatore, con un set di pulsanti configurabili e un jack stereo per ascoltare e vivere in modo più immersivo le avventure di gioco.

Connettività: Il collegamento Bluetooth, insieme al buon range consente di gestire e posizionarsi come meglio si crede nel corso di una partita.

 

Contro

Cavo: L’assenza di un cavo con cui collegare il controller direttamente alla console, ha lasciato diversi utenti con l’amaro in bocca.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Controller compatibile

 

2. PowerA Controller cablato Licenza ufficiale Microsoft

 

Il marchio PowerA ha raggiunto una partnership con Microsoft, così da poter realizzare un oggetto compatibile, che evoca e richiama il più possibile l’originale pad, con qualche aggiunta da non sottovalutare. In comparazione con il controller originale infatti troviamo due tasti collocati sul retro completamente mappabili e personalizzabili dal giocatore. 

Si tratta di una soluzione che apre particolari possibilità a quei gamer che vogliono avere ancora più a portata di mano determinati pulsanti. Le numerose colorazioni a disposizione, aiutano poi a differenziare e a offrire un tocco più personale al pad. 

È presente anche il jack audio per il collegamento con un paio di cuffie, oltra a un cavo della lunghezza di 3 metri che all’occorrenza si può rimuovere. Il sistema plug and play e il collegamento via cavo, riducono poi ulteriormente eventuali problemi di latenza che a volte si verificano con il pad wireless.

 

Pro

Realizzazione: Pur sotto licenza, è evidente la passione e la cura riposta nel design e nell’assemblaggio delle diverse parti che formano il controller. Robustezza e risposta efficace le sue doti maggiori.

Praticità: Sfruttando il cavo di collegamento cablato lungo 3 metri, l’utente può giocare tranquillamente anche a distanza, senza rischio e pericolo di perdere il controllo sul gioco.

Convenienza: L’oggetto risulta il più economico rispetto ai prodotti su licenza dedicati all’Xbox One. Un fatto questo che mette in luce un altro elemento positivo di cui tenere conto.

 

Contro

Compatibilità cuffie: Per il gioco online non tutti i modelli di cuffie vengono riconosciuti, limitando così le conversazioni con i compagni di squadra.

Acquista su Amazon.it (€29,99)

 

 

 

Controller economico

 

3. Maikiki Controller per Xbox One wired

 

Tra i prodotti venduti online, la proposta Maikiki risulta tra le più interessanti specie per il design ma anche perché parliamo di un controller economico. In questo caso la casa produttrice ha voluto strizzare l’occhio al pubblico femminile, con tutta la simbologia collegata e una colorazione che punta dritta al colore rosa. 

Per il resto, il collegamento del pad con la console avviene sfruttando un cavo solido e robusto, pensato e progettato per tutti quegli utenti che apprezzano di più un sistema cablato invece di una connessione senza fili. 

I tasti dorsali, i pulsanti e le levette analogiche, corrispondono perfettamente alla controparte originale Microsoft, con la differenza di un look più sbarazzino, con una buona compatibilità anche sul versante PC. La spesa richiesta poi non è tra le più elevate sul mercato, così che l’opzione di un pad simile si rende disponibile sia dal punto di vista del disegno scelto sia da quello della convenienza.

 

Pro

Stile: La scelta di un pad con questi colori sgargianti e con una qualità costruttiva niente male hanno convinto diversi utenti della scelta.

Collegamento: Una volta inserita la presa nella console, il pad viene riconosciuto immediatamente così da poter iniziare subito a giocare.

Rapporto qualità/prezzo: Se volete provare qualcosa di diverso e scegliere un pad dai colori spensierati, che abbandona per una volta la dimensione più seriosa tipica di certi controller, allora siete sul prodotto giusto.

 

Contro

Versione wireless: L’assenza di un controller con questo design ma privo di cavo, ha scontentato tutti i fan della modalità senza fili.

Acquista su Amazon.it (€27,9)

 

 

 

Controller Minecraft 

 

4. PowerA Controller avanzato cablato Minecraft

 

Il nuovo pad di PowerA ha raccolto pareri e giudizi positivi tra i fan del titolo Minecraft. Questa edizione è stata prodotta per celebrare l’uscita del gioco Minecraft Dungeons richiamando alcuni degli elementi e dei colori presenti in game. Da come si può vedere, la parte frontale presenta una colorazione che varia seguendo le diverse linee del marrone, con una decorazione a pixel che evoca la linea cubettosa tipica di questo gioco. 

Salendo invece il marrone lascia spazio alla tinta verde, che arriva fino ai grilletti dorsali per poi passare anche agli altri due pulsanti aggiuntivi. Un extra della linea PowerA che aiuta quegli utenti che cercano una migliore e diversa configurazione sempre più a portata di mano.

Il design che omaggia dunque i blocchi di Minecraft e la doppia vibrazione mantenuta, insieme con tutte le altre parti che hanno reso unico il design del controller Xbox One, confermano ancora una volta la qualità e l’attenzione del brand PowerA.

 

Pro

Linea: Un omaggio ai fan della serie e una conferma del fatto che si può realizzare un controller valido, strizzando l’occhio agli appassionati del titolo Minecraft.

Collegamenti: Grazie al cavo lungo tre metri il controller non crea problemi anche quando si crea una certa distanza tra giocatore e lo schermo.

Realizzazione: Una colorazione doppia, in cui al marrone pixellato dei blocchi di Minecraft si passa poi al verde delle altre parti. Sempre mantenendo alta l’asticella della qualità e della risposta del controller.

 

Contro

Altri temi: Si lamenta la presenza di un solo disegno dedicato al titolo, quando in tanti avrebbero preferito più opzioni.

Acquista su Amazon.it (€29,99)

 

 

 

Controller edizione limitata

 

5. Xbox Controller Wireless Cyberpunk 2077

 

Tra le versioni speciali e gli omaggi, questo controller ha attirato l’attenzione di molti videogiocatori. Si tratta infatti di una edizione limitata ispirata al gioco in uscita a settembre 2020 intitolato Cyberpunk 2077. Il controller riprende alcune linee e colori del personaggio Johnny Silverhand, con metà del pad di colore grigio metallizzato e l’altro di un nero antracite.

La parte destra presenta poi dei segni di usura, con la scritta “No Future” graffiata nella parte in basso. L’impugnatura gommata ha una trama posteriore a diamante, una scelta che migliora il grip e il livello di aderenza del supporto quando si gioca. 

Non solo estetica dunque e un look fantascientifico per questo controller, ma anche tanta sostanza che si scopre una volta impugnato l’oggetto per divertenti sfide on line o in solitaria. Molto ben realizzata anche l’alternanza di colorazioni dei pulsanti dorsali e delle levette analogiche.

 

Pro

Design: Il look futuristico non passa di certo inosservato, con colorazioni ad hoc e segni che ricordano i murales o le scritte su un muro sbrecciato.

Impostazioni: Alta compatibilità del supporto con tutta la famiglia di console Xbox One, e con Pc che montano il sistema operativo Windows 10. 

Collegamento: Il dispositivo sfrutta la modalità di collegamento Bluetooth, con un buon raggio e una libertà di movimento libera dall’ingombro dei cavi.

 

Contro

Costo: Non tutti sono disposti a spendere una cifra simile, per un oggetto pensato esclusivamente per i fan del gioco Cyberpunk 2077 e per i collezionisti.

Acquista su Amazon.it (€80,9)

 

 

 

Controller con stampa

 

6. YoRHa skin cover Custodia per Microsoft Xbox One

 

In questo caso ci concentriamo più che sul controller fine a se stesso, su una skin pensata per proteggere e personalizzare come si deve un controller Xbox One. Il processo di stampa ad acqua è prodotto con cura e con un effetto militare che calza come un guanto intorno al controller. 

Tra i consigli d’acquisto collegati ai controller per la console di casa Microsoft, questo ci ha colpito per la buona fattura e la capacità di rispettare e trovare la sua posizione intorno ai pulsanti, le leve analogiche e la croce direzionale. La zona dei grilletti e la parte dove si inseriscono le batterie è libera mentre il resto rimane ben protetto da urti, graffi e possibili cadute.

Buona l’adattabilità del supporto, con una semplicità sia al momento di posizionare la protezione sia quando si desidera rimuoverla. Altro fattore da non trascurare è anche quello del rapporto qualità/prezzo, in questo caso ben equilibrato e pensato per offrire una protezione soddisfacente.

 

Pro

Materiali: La stampa della skin è elastica e al tempo stesso resistente, così da adattarsi al meglio al controller per Xbox One.

Aspetto: Se siete amanti delle linee e dei colori mimetici, allora questo supporto è ciò che fa al caso vostro. 

Convenienza: Con una spesa considerata alla portata di tutti, è possibile portarsi a casa una skin ben realizzata e robusta.

 

Contro

Spessore: L’altezza della cover crea poco margine tra i pulsanti, che risultano dunque difficili da premere.

Acquista su Amazon.it (€11,99)

 

 

 

Controller cablato

 

7. Pdp Controller Cablato Per Xbox One

 

Gli amanti di un controller cablato possono sperimentare la linea proposta da brand Pdp. Si tratta di un pad dalla forma più allungata, con una colorazione viola  e una scocca trasparente che dona al tutto un look naked diverso dal solito. Molto interessante il pulsante collocato nella parte in basso, accanto alla levetta analogica destra. Viene sfruttato per regolare in tempo reale il volume una volte collegate le cuffie, evitando così di dover passare per altri settaggi.

Le impugnature sono antiscivolo e mantengono le mani ben strette intorno il pad, con i grilletti testurizzati per offrire una sensibilità impeccabile e una risposta anche con la minima pressione. I pulsanti e i tasti sono completamente programmabili, basta scaricare un’app dedicata e procedere alla personalizzazione.

Ingombro minimo e libertà di movimento al top, con il cavo che si può staccare all’occorrenza e che è lungo 2,5 metri. Non il massimo della qualità il jack da 3,5 mm a cui collegare le cuffie o gli auricolari, visto che sono diversi i pareri degli utenti che hanno evidenziato una certa insoddisfazione nella qualità dell’audio delle conversazioni con gli altri giocatori. 

 

Pro

Innovativo: Il lavoro di design di Pdp non si ferma solo all’estetica dell’oggetto, ma incide in maniera significativa sull’esperienza di gioco, specie nel controllo in tempo reale del volume in cuffia.

Ergonomico: La forma del controller avvolge al meglio le mani, con un grip e un’aderenza che risultano funzionali al feeling in partita. 

Pratico: Grazie a un cavo lungo 2,5 metri, il giocatore non perde neppure un colpo in partita, seguendo in questo modo senza interruzioni o input lag lo svolgimento dell’azione di gioco.

 

Contro

Cuffie: In alcuni rari casi si sono verificati problemi audio nell’ascolto delle chat di gruppo durante le partite online.

Acquista su Amazon.it (€50)

 

 

 

Controller camouflage

 

8. Microsoft Controller Xbox One Camouflage

 

Altro oggetto del desiderio per gli amanti dei pad in edizione speciale. Di questo parliamo quando si nomina il controller camouflage realizzato da Microsoft. Da un lato infatti troviamo una colorazione in cui il grigio, il bianco e un tono più scuro donano un look decisamente unico al classico pad, dall’altra restano e si confermano le buone qualità a cui ci ha abituato la casa di Redmond.

La zona dei pulsanti A, B, Y, X viene in questo caso evidenziata da piccoli elementi colorati che richiamano i corrispettivi classici, in questa versione accomunati tutti dallo stesso colore grigio. 

Buona anche la resa delle levette analogiche e soddisfacente l’impostazione wireless che libera il giocatore da scomodi cavi e dall’ingombro dei fili tra il giocatore e lo schermo. Il design la fa da padrone in questo modello, senza però rinunciare alla funzionalità e al feeling di un set pensato e progettato per dare il meglio in partita.

 

Pro

Stile: Se cercate un oggetto che non passa inosservato, allora la proposta del modello Camouflage è ciò che fa al caso vostro. Bello da vedere e funzionale in partita.

Collegamento: Basta la sola pressione del tasto centrale e in pochi secondi il pad viene riconosciuto e si può dare il via alla partita.

Convenienza: La scelta di un modello da collezione dona un tocco di unicità in più all’oggetto controller, differenziando e personalizzando il supporto rispetto ai classici pad.

 

Contro

Pulsanti: Il design scelto pecca secondo alcuni di una mancata differenziazione per quel che riguarda le parti dei tasti azione A, B, Y, X.

Acquista su Amazon.it (€58,15)

 

 

 

Guida per comprare un buon controller Xbox One 

 

Tra le continue offerte del mercato non sempre risulta facile e scontato capire quale controller per Xbox One comprare. Per questo nelle righe che seguono abbiamo raccolto consigli e suggerimenti per chi avesse ancora dei dubbi in merito, non solo legati a dove comprare ma anche e soprattutto a cosa prestare attenzione.

Originale o di terze parti

Come avete avuto modo di vedere nelle recensioni, tra i migliori controller per Xbox One del 2020 figurano non solo prodotti a marchio Microsoft. Un elemento importante per chi vuole spendere qualcosa in meno e portarsi a casa un controller affidabile che mantiene quanto promesso. 

La scelta di un prodotto originale ha dalla sua una continuità con il controller presente dentro la console, e su questo bisogna dire che Microsoft ha realizzato e continua  a produrre dei pad di qualità sempre medio alta. Robusti, personalizzabili a seconda delle esigenze, presentano anche edizioni speciali e limitate. In questo caso il prezzo sale e anche molto.

In alternativa si può optare per un prodotto realizzato da terze parti. L’ideale sarebbe selezionare quei dispositivi che hanno ottenuto la licenza Microsoft. Si tratta di un attestato che conforma o tende ad avvicinare il più possibile il prodotto a certi standard qualitativi. In ogni caso è comunque possibile trovare controller di tutti i tipi e ovviamente di differenti fasce di prezzo così da soddisfare le esigenze di chi vuole spendere molto (magari per acquistare un prodotto per sé) e chi meno (per chi è in cerca di un secondo joypad, da fare utilizzare di tanto in tanto a qualche amico). 

 

Cablato o wireless?

Anche qui si gioca molto sul filo del gusto personale. Il modello cablato per alcuni assicura una migliore risposta e responsività dei comandi. D’altro canto si scontra con il limite delle distanze e con obbligo di dipendere dal cavo con cui comunica con la console. Se la vostra postazione di gioco è vicina alla Xbox One, la presenza del filo dunque non rappresenta certo un ostacolo insormontabile. 

Il lato positivo è poi rappresentato dalla libertà offerta sul fronte della carica, totalmente assente e che libera il giocatore dal controllo continuo della carica residua per i modelli wireless.

Questa seconda tipologia ha dalla sua una maggiore versatilità, visto che potrete sistemarvi anche a una certa distanza dalla console, che si sposa anche con una tecnologia Bluetooth pratica. Basta la sola pressione del tasto Home e il controller viene riconosciuto subito. 

Personalizzazione tasti

Sia il modello originale Microsoft, sia altre tipologie di controller consentono manovre più o meno autonome da parte del giocatore, specie sul fronte della gestione di tasti e regolazioni.

Verificate dunque con attenzione se il modello di controller selezionato consente una mappatura dei tasti libera da parte dell’utente o se invece bisogna passare per un aggiornamento del firmware o per un’app da installare su pc o direttamente sulla console che si possiede. 

Un discorso simile può essere fatto anche per le diverse skin con cui si possono modificare e proteggere al tempo stesso i controller. Controllate con attenzione che il dispositivo sia compatibile e che la copertura non limiti il corretto movimento della croce direzionale, delle levette analogiche o dei pulsanti A,B,Y e X.

 

 

 

Come sfruttare al meglio un controller per Xbox One

 

La grande varietà di controller per la console Microsoft non deve far perdere di vista l’importanza che un supporto del genere ha nel creare un’esperienza di gioco coinvolgente ed immersiva. Di seguito capiamo dunque come trarre il meglio da questa periferica.

Occhio ai cavi

Nei modelli cablati è sempre opportuno verificare che non siano presenti oggetti o altri elementi che potrebbero interferire con il movimento e le azioni del giocatore in partita. Monitorare dunque l’area di gioco e cercate di rispettare al meglio la distanza massima, senza tendere eccessivamente il cavo. Valutate anche la distanza della vostra postazione (sedia, poltrona o divano che sia) dalla console, così da capire se sia meglio puntare su un modello wireless o wired. 

 

Sfruttare il jack per le cuffie

Se siete dei giocatori notturni, che amano impegnarsi in campagne o epiche battaglie al calare delle tenebre, potete evitare di disturbare gli altri occupanti la casa o i vicini. Come? Molto semplice. Il controller per Xbox One originale, così come anche altri esemplari di terze parti, presentano un jack da 3,5 mm a cui è possibile collegare un paio di cuffie stereo ma anche gli auricolari. Si potranno così apprezzare completamente effetti e colonna sonora del gioco, senza per questo svegliare gli ignari inquilini del palazzo o infastidire la vostra fidanzata (più di quanto non sia già infastidita dal fatto che passiate la serata a giocare invece che con lei).

 

Pulite il controller

Se siete giocatori accaniti sarebbe bene, di tanto in tanto, controllare le zone e gli spazi intorno ai tasti, tra gli interstizi della croce direzionale o le levette analogiche, nei quali è facile che si depositino polvere, sporco o qualche briciola. Si può rimuovere lo sporco con un cotton fioc leggermente imbevuto di alcol o semplicemente passando un panno per eliminare polvere e residui eventuali.

Regolazione dei tasti

Al momento di iniziare un nuovo titolo, passate per la sezione delle Opzioni così da verificare se la configurazione scelta rientra tra quelle a cui siete abituati. In caso contrario nulla vi vieta di modificarla e trovare così un profilo e un setting che vi risultino comodi per proseguire nel gioco senza ulteriori intoppi. Tipicamente questa operazione è consentita e prevista dal videogame stesso, che tra le opzioni vanta quella della personalizzazione dei tasti del joypad.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come collegare un controller Xbox One al Pc?

Nel caso in cui abbiate acquistato un controller cablato, è sufficiente collegare la presa USB nell’apposito spazio presente sul computer. Windows 10 farà partire in automatico il riconoscimento del controller e potrete utilizzarlo anche per giocare sul computer. Qualora invece abbiate optato per un modello wireless avete bisogno di un add-on da acquistare a parte e che va posizionato sempre nella presa USB del vostro PC.

Come resettare il controller per Xbox One?

Nel caso in cui il controller non dovesse venire riconosciuto dalla console, è sufficiente premere il tasto nella parte superiore, in prossimità della presa Mini USB e poi premere lo stesso tasto presente nella parte frontale della console. In questo modo il controller si resetterà per poi ritrovare il collegamento perso in precedenza.

 

Come ricaricare il controller per Xbox One?

Nei dispositivi wireless è sufficiente aprire sul retro e sostituire una coppia di batterie ricaricabili pronte, mettendo in carica quelle esaurite al momento. In alternativa si può sfruttare un accessorio Microsoft che consente la carica di un dock apposito che si attacca nella sessione della batteria.

 

Come posso aggiornare il controller per Xbox One?

Per verificare la disponibilità eventuale di aggiornamenti, basta premere il pulsante Xbox al centro del controller. Alla voce Profilo e Sistema andare a selezionare Impostazioni. Arrivati qui selezionare Dispositivi e Streaming e scegliere la voce Accessori. Da qui si troverà la schermata Controller wireless Xbox. Selezionare l’icona “…” così da verificare se il firmware presente è il più aggiornato.

 

Si può collegare il controller per Xbox One allo smartphone?

Dipende. Bisogna infatti studiare un attimo il proprio controller e capire se è dotato di Bluetooth o meno. Nel caso disponga di questo standard wireless, entrate nelle impostazioni del vostro smartphone Android e abilitate anche qui il Bluetooth, quindi accendete il joypad tenendo premuto il pulsante Xbox e quindi premete il tasto per la sincronizzazione finché non lampeggia, in modo che il controller sia rilevabile. A questo punto, dal menù del Bluetooth del telefono cercate il dispositivo (che dovrebbe comparire sotto la voce “Controller Xbox One”), cliccateci sopra e attendete l’accoppiamento. 

Le possibilità d’utilizzo del joypad variano da smartphone a smartphone – quelli di Samsung per esempio sono ottimizzati – e da gioco a gioco ma è spesso possibile godere al meglio di vari titoli grazie al sistema di controllo facilitato dall’uso del controller. Questo sistema non funziona con i modelli di Apple.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments