I 7 migliori joystick per PS4 del 2021

Ultimo aggiornamento: 22.09.21

 

Joystick per PS4 – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Acquistare un nuovo pad per la propria console o qualsiasi altro sistema da gaming potrebbe essere una vera e propria impresa. Spesso ci si interroga se sia meglio puntare su prodotti originali o risparmiare qualcosa e recuperare joystick di terze parti, seguendo le nostre indicazioni riuscirete sicuramente a capire quale possa essere il pad più adatto a voi. Tuttavia, se non avete tempo da perdere, vi consigliamo immediatamente il Sony Dualshock 4 V2, più costoso della media ma che difficilmente vi deluderà grazie a una qualità costruttiva superiore e piena compatibilità con i nuovi sistemi Playstation, oppure Jamswall Controller wireless, più economico e con un posizionamento alternativo dei tasti L3 e R3.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 7 migliori joystick per PS4 – Classifica 2021

 

La classifica dei migliori joystick per PS4 del 2021 che trovate più in basso è stata realizzata prendendo in considerazione il grado di soddisfazione dei consumatori. Troverete sia i migliori brand sia prodotti a costi contenuti, per dare un’opzione di acquisto a tutti i consumatori, se siete ancora indecisi su quale joystick per PS4 comprare, vi consigliamo di leggere anche la nostra esaustiva guida all’acquisto.

 

1. Sony Playstation 4 Dualshock 4 V2

 

Tra le offerte non poteva mancare l’inimitabile Dualshock 4 originale, sviluppato dalla divisione Playstation di Sony e lanciato per la prima volta insieme alla console PS4. Tra quelli venduti online è il più affidabile e resistente ma tale superiorità, come ci si aspetterebbe, ha un prezzo non indifferente. Chi acquista una PS4 ha già un controller originale in dotazione, procurarsene un secondo quindi potrebbe rivelarsi una spesa eccessiva a meno che non siate dei purisiti dell’hardware originale.

Tra i vantaggi che il Dualshock 4 offre abbiamo innanzitutto una vasta gamma cromatica tra cui scegliere, per far fronte alle esigenze e i gusti di tutti i consumatori, a seguire un touch pad integrato con barra luminosa che serve da indicatore in molti titoli PS4 ma soprattutto è compatibile anche con PC, sia in modalità bluetooth sia con cavo, e naturalmente anche con la nuova console Sony Playstation 5 quando usata per giocare a titoli Playstation 4.

 

Pro

Qualità: Costruttivamente parlando, il Dualshock 4 giunto alla Versione 2 è un prodotto impeccabile e solido, in grado di restituire una sensazione di grip perfetta.

Colori: Spaziando dal classico nero al blu, passando per il rosso e mimetica camo, potrete scegliere la colorazione più adatta ai vostri gusti.

PS5: Qualora abbiate il nuovo sistema di Sony, il controller PS4 non dovrà essere sostituito con il Dual Sense per giocare ai titoli Playstation 4.

 

Contro

Cavo USB: Unica vera pecca, la mancanza di un cavo di ricarica o di collegamento con PC all’interno della confezione, da acquistare quindi separatamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Jamswall Controller wireless per PS4 doppia vibrazione

 

Uno dei controller più venduti, la proposta di Jamswall è compatibile con Playstation 4 classica, versione Slim e Pro, permettendo anche il collegamento con PC anche se solo tramite cavo USB.

Il design è leggermente diverso rispetto al Dualshock 4, presenta infatti delle bombature maggiori per garantire un comfort superiore in fase di utilizzo, soprattutto dei pollici che generalmente poggiano sulle levette analogiche durante le partite. Al di sotto degli analogici sono posizionati due pulsanti che è possibile premere con gli indici che vanno a sostituire L3 e R3, generalmente associati negli altri pad alla pressione delle levette, un’innovazione che alcuni consumatori hanno trovato interessante e comoda.

Secondo i test effettuati, non è un pad adatto a chi gioca titoli FPS, ovvero First Person Shooter, dal momento che i movimenti della telecamera, effettuati tramite gli analogici, non sono dei più precisi, risultando talvolta scattosi, rivelandosi invece soddisfacente per il resto dei titoli.

 

Pro

Comodo: Le bombature garantiscono un grip migliore rispetto al Dualshock 4, rendendolo anche più comodo se si gioca a lungo.

Pulsanti: R3 e L3, generalmente attivabili con la pressione delle levette analogiche, sono qui posizionati nella parte inferiore del pad, eliminando il fattore della pressione accidentale.

Compatibile: Può essere sfruttato su qualsiasi sistema Playstation 4, sia cablato sia wireless, e anche su PC tramite cavo USB.

 

Contro

Non per tutti i giochi: Se siete amanti di FPS potrebbe non essere adatto a voi poiché il movimento degli analogici non è dei migliori, rivelandosi poco reattivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. PowerLead controller PS4 wireless Dual Vibration

 

Il prodotto PowerLead non si lancia in un ambito nuovo ma svolge il compito nel modo più classico possibile, prendendo come punto di riferimento il design del Dualshock 4 senza distaccarsene se non nella scelta, leggermente discutibile, dei materiali, un po’ plasticosi ma che almeno ne riducono il peso globale.

Analizzando immediatamente il fattore compatibilità, notiamo come sia supportato non solo da Playstation 4 Pro e Slim ma anche da Playstation 3 e PC. Nella parte inferiore troviamo il microfono integrato, per comunicare durante le partite online, e il jack audio stereo da 3,5 mm per le cuffie.

Le decorazioni in rilievo nella zona del d-pad e dei pulsanti frontali potrebbe intrigare alcuni, tuttavia non è particolarmente piacevole a livello estetico e stride un po’ con il look total black del pad originale da cui prende ispirazione, si tratta comunque di un dettaglio puramente accessorio che nulla ha a che vedere con la resa finale.

 

Pro

Comodo: Essendo in tutto e per tutto simile al DS4, garantisce un certo comfort di utilizzo, perfetto per chi è abituato al pad originale.

Microfono: A differenza di altri pad della stessa fascia di prezzo, il PowerLead possiede un microfono integrato per la comunicazione durante le partite online.

Playstation 3: Utilizzando un cavo USB potrete utilizzarlo anche per giocare su PS3 e PC, sfruttando un solo controller per tutti i vostri sistemi.

 

Contro

Estetica: Non è particolarmente bello a vedersi e sono state prese alcune scelte che minano il look globale, rendendolo un po’ troppo pacchiano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. VicTsing joystick wireless Playstation 4 PC Android bluetooth

 

Se effettuiamo una comparazione tra il design del pad VicTsing e il Dualshock 4 di Playstation notiamo subito delle differenze sostanziali: sebbene il pad sia compatibile con PS4, ha infatti una configurazione dei pulsanti e delle levette presa interamente da pad Xbox. Possiamo vedere infatti le levette analogiche non parallele e un d-pad circolare che potrebbe dare più di qualche problema agli amanti del genere picchiaduro.

Il prodotto ha comunque un vantaggio, può infatti essere utilizzato non solo su Playstation 4 ma anche su PC, tramite cavo USB, e con smartphone Android per titoli popolari come PUBG e Fortnite.

La lunga durata è garantita dalla batteria da 1.300 mAh, per un totale di almeno 12 ore di gioco continuato, tuttavia va anche sottolineato che l’autonomia è tale in virtù della mancanza della doppia vibrazione, presente invece su molti altri controller di terze parti. Il prezzo, al netto delle caratteristiche, è leggermente più elevato di quanto ci si aspetterebbe.

 

Pro

Compatibilità: Il joystick proposto da VicTsing funziona su Playstation 4, in tutte le sue iterazioni, ma anche su PC tramite cavo e su dispositivi che montano il sistema operativo Android.

Durata: L’autonomia è notevole, parliamo infatti di più di 12 ore grazie a una batteria da 1.300 mAh, ideale per chi non vuole cambiare sempre gamepad durante le proprie sessioni.

Aspetto: Il design, se consideriamo la concorrenza, è piacevole, soprattutto perché riprende il posizionamento degli analogici tipico del gamepad Xbox.

 

Contro

Analogici: Il d-pad non è dei migliori, con input difficili, tuttavia a non convincere sono soprattutto le levette analogiche, totalmente inadatte per giochi del genere FPS.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. BigBen Interactive Nacon Compact controller Playstation 4

 

Dal look decisamente intrigante, il controller di BigBen Interactive ha il pregio di garantire una vasta gamma cromatica tra cui scegliere: pad arancione, blu, camo, rosso e persino trasparente, che consente di vedere la componentistica interna.

Per quanto riguarda invece le prestazioni, secondo i pareri espressi da i giocatori che hanno avuto modo di provarlo si rivela un buon pad per chi non ama eccessivamente le periferiche wireless e preferisce qualcosa di cablato, così da non doversi preoccupare della ricarica della batteria ma continuare a giocare indisturbati anche per ore.

La scocca esterna è rivestita in materiale gommoso, per offrire una presa più salda, mentre i materiali dei pulsanti, per quanto più economici di un joystick originale, restituiscono comunque un buon feedback tattile e sonoro al momento della pressione. Uno dei punti a sfavore, però, è l’assenza di un microfono integrato, una brutta notizia per tutti gli appassionati del gioco multiplayer che vogliono comunicare con amici e altri giocatori.

 

Pro

Cavo: Trattandosi di un pad che non supporta il wireless è molto importante che il cavo USB sia sufficientemente lungo per un uso confortevole, in questo caso parliamo di 3 metri.

Presa: Molto salda e piacevole grazie al materiale gommoso che riveste il pad. Non sarà il più ergonomico sul mercato ma svolge bene il suo lavoro.

Colori: La scelta cromatica è ampia e piacevole, molto apprezzato è soprattutto il modello con la scocca trasparente.

 

Contro

Microfono: Assente, bisogna quindi collegare un headset completo per il gioco multiplayer se volete utilizzare la funzione di chat vocale online.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Gamory controller per Playstation 4/Slim/Pro doppia vibrazione

 

Chi apprezza la compatibilità di un pad, per sfruttarlo su tutti i propri sistemi, non può lasciarsi sfuggire il controller di Gamory poiché in grado di funzionare non solo su tutti i modelli di Playstation 4 ma persino la console precedente di Sony, Playstation 3, e naturalmente il PC.

Queste ultime piattaforme necessitano di un cavo USB, tuttavia su PS4 il collegamento avviene tramite wireless in un raggio di massimo 8 metri. L’autonomia è intermedia, la batteria è infatti da 600 mAh, inferiore rispetto ad altri prodotti ma che garantisce comunque svariate ore di gioco prima di necessitare di ricarica.

L’impugnatura è un po’ più piccola della media, dettaglio che potrebbe infastidire i giocatori dalle mani più grandi, attenzione anche ai tasti frontali ravvicinati. Per scoprire dove acquistare il modello di pad Gamory non vi resta altro da fare che cliccare sul link sottostante, verrete immediatamente riportati alla pagina del venditore dove potrete effettuare la transazione in completa sicurezza.

 

Pro

Compatibile: Potrete usare il pad Gamory non solo su Playstation 4 ma anche su console di vecchia generazione, ovvero Playstation 3 e persino PC, a patto che usiate il cavo USB.

Materiali: Per quanto questi siano meno resistenti rispetto a un pad originale, restituisce comunque una sensazione di solidità che i giocatori hanno apprezzato.

 

Contro

Prezzo: Per quanto offerto è un po’ eccessivo e necessiterebbe di una riduzione per poter essere preso in considerazione senza pentimenti successivi.

Dimensioni: Rispetto al pad originale Sony, questo è leggermente più piccolo, cosa che potrebbe non incontrare il favore di tutti i videogiocatori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. PowerLead controller PS4 wireless con touch pad

 

Concludiamo la nostra classifica con il gamepad più economico attualmente sul mercato. Non bisogna aspettarsi una differenza di prezzo sostanziale dal momento che i dispositivi di terze parti si aggirano tutti su una fascia intermedia, pertanto il risparmio per quanto presente è comunque di pochi euro. 

Il controller PowerLead ha un’elevata compatibilità dal momento che può essere utilizzato su sistemi Playstation 4, sia classica sia Slim sia versione Pro, ma anche su Playstation 3 e PC. La modalità bluetooth, ciononostante, è attivabile solo su PS4, pertanto qualora doveste utilizzarlo su altri sistemi dovrete ricorrere al cavo USB incluso nella confezione non solo per la procedura di ricarica ma anche per giocare.

Secondo i test effettuati dai consumatori, ciò che convince di più è l’ergonomia, fattore che lo rende leggermente più comodo rispetto al controller originale Sony, tuttavia va sottolineato che, prendendo come metro di paragone il Dualshock 4, ha un peso inferiore pertanto i materiali utilizzati per la costruzione non sono dei più solidi.

 

Pro

Prezzi bassi: Se siete alla ricerca di un controller dal costo contenuto per fare una partita contro i vostri amici, allora l’offerta PowerLead potrebbe fare al caso vostro.

Ergonomico: L’impugnatura dà una sensazione di stabilità e comfort durante l’utilizzo, considerata maggiore rispetto al classico Dualshock 4.

Compatibile: Non solo sistemi PS4, tra cui Slim e Pro, ma il pad può essere sfruttato anche su Playstation 3 e PC utilizzando l’apposito cavo USB.

 

Contro

Materiali: Il peso inferiore rispetto alla media è un chiaro indicatore della qualità costruttiva. Non è un pad che può dunque sopportare uno stress eccessivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Accessori

 

Cover joystick per PS4

 

Pandaren cover in silicone antiscivolo per controller PS4

 

Se avete paura che il vostro gamepad originale possa andare in frantumi, potrebbe essere una buona acquistare una cover in silicone che possa coprirlo integralmente, proteggendolo da cadute accidentali o dalle attenzioni un po’ troppo energiche dei vostri figli.

Il prodotto Pandaren si rivela ideale, lasciando scoperti i pulsanti per facilitarne la pressione senza ostacolare il comfort di utilizzo. 

La versione Studded, qui presa in esame, è composta da tante piccole sfere che favoriscono la presa e nella confezione sono anche inclusi diversi gommini da inserire sulle levette analogiche. Il costo è decisamente contenuto e vale davvero la pena spendere una decina di euro circa per proteggere un pad originale che ha invece un prezzo elevato.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon joystick PS4

 

Se siete indecisi e non sapete come scegliere un buon joystick PS4, non lasciatevi prendere dal panico e, prima di analizzare attentamente le nostre recensioni che potete trovare più su, prendetevi qualche minuto per dare un’occhiata alla nostra guida all’acquisto, dove evidenzieremo tutte le caratteristiche più importanti nella scelta di un pad.

Originale o no?

C’è chi sostiene, non completamente a torto, che il miglior joystick per PS4 sia quello originale sviluppato da Sony Playstation. Tale affermazione ha naturalmente un fondamento poiché il controller, così come la console, sono sviluppati quasi come unica entità da parte della compagnia, scegliere dunque un pad di terze parti è l’equivalente di montare il motore di un’utilitaria su un’auto da corsa: funziona, ma le prestazioni non sono propriamente equivalenti.

Perché allora il mercato dei pad di produttori diversi da Sony è così florido? Il motivo è da ricercare innanzitutto nel prezzo, se il pad PS4 originale ha un costo che si aggira tra 60 e 70 euro quelli di terze parti possono arrivare a costare persino la metà.

Alla luce di ciò è dunque importante capire la destinazione d’utilizzo, se infatti siete degli avidi giocatori che divorano le batterie del pad e necessitano di un sostituto per continuare le proprie partite, allora la scelta non può che ricadere su un’opzione originale, per mantenere sempre lo stesso standard qualitativo. Se invece il pad è destinato all’uso di bambini piccoli, per quanto resistente il Dualshock 4 sia, potrebbe fare una fine non proprio piacevole. In questi casi l’acquisto di un pad di terze parti è ampiamente giustificato.

 

Materiali

Come si fa a capire la qualità dei materiali se si effettua l’acquisto online e non è possibile testare con mano il prodotto? Oltre a leggere le nostre recensioni, dove dettagli di questo genere sono esplicitamente riportati, potete leggere nelle schede tecniche dei prodotti il peso del pad. Qualora fosse troppo basso capirete immediatamente che le plastiche utilizzate non sono di qualità eccelsa e ciò li rende molto più semplici da rompere, in alcuni casi potrebbe bastare anche una caduta per spaccare l’involucro e costringervi a buttar via tutto.

 

Comfort

I videogiocatori possono passare svariate ore con il pad in mano e quindi, una delle caratteristiche più importanti è data proprio dall’ergonomia del joystick. Le compagnie come Microsoft e Sony investono a ogni generazione cifre da capogiro per offrire ai giocatori il meglio della ricerca in tal senso, introducendo non solo nuove tecnologie come il feedback aptico, la vibrazione e il touchpad, ma modificando attentamente anche le dimensioni del pad affinché sia sempre più comodo da utilizzare. I produttori di terze parti non fanno altro che copiare questo design cambiandolo quel tanto che basta per ottenere risultati simili. Dal punto di vista della comodità, quindi, non noterete sostanziali differenze tra un Dualshock 4 e un pad di altri brand.

Compatibilità

Ultimo ma non ultimo, si tratta di un fattore che può profondamente influenzare la scelta d’acquisto. Prendendo sempre come punto di riferimento il pad originale Sony, sappiamo che questo è compatibile esclusivamente con sistemi Playstation 4, la nuova Playstation 5 (solo se usato per giocare a titoli PS4) e PC. Il vantaggio di alcuni pad di terze parti è la retrocompatibilità anche con Playstation 3, sebbene solo tramite cavo senza supporto bluetooth. 

Per alcuni videogiocatori, soprattutto quelli che possiedono più sistemi, potrebbe essere conveniente acquistare un solo pad che sia compatibile con quante più console possibile, in modo da limitare l’accumulo di hardware in giro per casa.

Seguendo i nostri consigli riuscirete sicuramente a scegliere il gamepad più adatto alle vostre esigenze, non dimenticate infine che il prezzo può giocare un ruolo nella scelta ma non deve essere l’unico elemento da prendere in considerazione, per evitare di ritrovasi con un apparecchio economico ma che non vi soddisfi a pieno.

 

 

 

Come giocare con il joystick PS4 su PC

 

Se utilizzare il pad sulla vostra console è un’operazione semplice e veloce, basta infatti attivare la connessione wireless premendo il pulsante rotondo centrale oppure collegarlo con il relativo cavo USB, su PC le cose sono un po’ diverse. Innanzitutto bisogna capire come collegare joystick PS4 al PC, operazione eseguibile sempre tramite un apposito cavo USB. Quando avrete effettuato la procedura, potreste dover ricorrere a programmi esterni in grado di riconoscere il Dualshock 4 dal momento che non tutti i titoli lo supportano, a differenza del pad Xbox che, essendo sviluppato dalla divisione omonima di Microsoft, è di default compatibile con il PC.

Programmi come Steam possiedono una sezione apposita nelle impostazioni generali dove è possibile configurare il controller selezionando alcune caselle: “Configuratore Switch Pro”, “Configuratore Xbox”, “Configuratore di controller generici” e infine anche “Configuratore Playstation”. Se possedete dunque un pad PS4, ricordate di recarvi nel menu e selezionare la spunta su Configuratore Playstation.

Verificate che il pad sia rilevato nella sezione in basso, dove si legge “Controller rilevati”, dove dovreste trovare una scheda con scritto “Controller Playstation 4: Controller Playstation 4”. Selezionandolo potrete cliccare su “Identifica”, procedura che attiverà per un breve secondo la funzione rumble del controller facendolo vibrare, oppure “Calibra”, utile per capire come configurare joystick PS4 su PC.

Come usare joystick PS4 su PC con altri programmi

Non esiste però solo il configuratore di Steam ma, alcuni giochi su PC necessitano di un programma differente per riconoscere il pad PS4, parliamo di DS4Windows, scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale. Dopo aver ottenuto il programma non vi resterà che aprire l’eseguibile e collegare il joystick tramite cavo USB al PC. A questo punto selezionate il tab Controller per verificare che il programma lo abbia rilevato. 

Selezionando invece Profilo si può accedere alle diverse configurazioni create, che si possono liberamente assegnare a uno o più controller diversi. Per crearle dovrete cliccare su Default dove sceglierete la luce LED del pad, qualora questa sia presente, mentre in Controlli cambierete i singoli pulsanti, assegnandone di specifici per creare la configurazione che più preferite.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come collegare il joystick PS4 al telefono?

Non tutti i videogiocatori oggigiorno possiedono una console ma molti preferiscono utilizzare il proprio smartphone per giocare, non solo a titoli reperibili su store Android e iOS ma anche quelli dal cloud grazie ad applicazioni come Google Stadia, PS Now o Xbox Game Streaming. Quando il touchscreen non riesce più a soddisfare le proprie esigenze diventa necessario utilizzare un pad che possa essere all’altezza, come quello per PS4. 

Collegarlo al proprio smartphone Android è molto semplice, vi basterà utilizzare infatti la funzione Bluetooth, accessibile premendo sul Dualshock 4 i tasti Share e il logo Playstation finché la luce LED superiore non inizierà a lampeggiare. A questo punto recatevi tra i dispositivi bluetooth riconosciuti dal telefono ed effettuate la ricerca, selezionate la voce Controller Wireless e avrete così collegato il Dualshock 4, pronto per essere utilizzato con i vostri titoli preferiti.

Come smontare un joystick PS4?

La decisione di smontare un pad non dovrebbe essere presa alla leggera, soprattutto se non sapete bene cosa state facendo. In alcuni casi però questa procedura potrebbe rivelarsi essenziale per procedere alla riparazione del joystick o la sostituzione di tasti non più funzionanti.

Munitevi quindi di un cacciavite a stella e togliete le quattro viti posteriori, avendo cura di riporle accuratamente su un ripiano per avvitarle quando la procedura sarà completata. Ora esercitate una pressione sulla parte finale del pad, per aprirlo e separare le due sezioni che lo tengono unito. Dovrete effettuare la separazione lentamente, per evitare di rompere elementi in plastica che tengono unito il pad. 

Quando i circuiti interni saranno esposti vi consigliamo di scattare una foto con lo smartphone per capire come il tutto è posizionato, vi tornerà molto utile quando dovrete riassemblare il tutto. Scollegate la batteria centrale ed esponete la placca che blocca i circuiti, che dovrà a sua volta essere svitata e rimossa prima di accedere alla parte sottostante. Ancora una volta dovrete svitare una piccola vite centrale e, infine, aiutandovi con un cacciavite potrete sollevarla ed effettuare la sostituzione di pulsanti non più funzionanti.

 

Il pad PS4 è compatibile con PS5?

Se prendiamo in considerazione il gamepad originale Playstation 4, ovvero il Dualshock 4, è compatibile con Playstation 5, tuttavia non potrete giocare i titoli di nuova generazione che richiederanno il DualSense. Potrà essere invece utilizzato per giocare ai titoli usciti originariamente su Playstation 4.

 

Quanto dura la batteria del joystick PS4?

Molto dipende dal brand che produce il pad e dalla batteria che è stata montata all’interno. Un gamepad nuovo può durare un minimo di 6 ore fino a oltre 10, tuttavia se iniziate ad avvertire un calo di prestazioni, con autonomia che si ferma a due o tre ore, potrebbe essere arrivato il momento di sostituire il pad: nella nostra classifica troverete sicuramente l’opzione più adatta alle vostre esigenze.

 

Come attivare il microfono su PS4?

Dopo aver fatto accesso al vostro account Playstation 4, recatevi sull’icona Party e, se siete all’interno di una chat privata con i vostri amici, vi troverete all’interno della stessa. Selezionando adesso l’icona del vostro microfono, premete il pulsante X, quello di conferma su PS4, e scegliete Riattiva Microfono, così i vostri amici potranno nuovamente sentire la vostra voce.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI