Gli 8 migliori PC assemblati da gaming del 2020

Ultimo aggiornamento: 28.09.20

5

 

PC assemblati da gaming – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Avete voglia di adattare il computer alle vostre specifiche esigenze? Allora l’unica soluzione è quella di assemblare il PC pezzo per pezzo. Non siete invece così esigenti o “smanettoni”? Allora potrebbe andare benissimo una macchina già assemblata, magari ottimizzata per rendere al meglio con i videogame. Qui di seguito ve ne proponiamo ben otto, tra cui vogliamo subito mettere in evidenza Megaport PC-Gaming Intel Core i7-9700F che, grazie all’ottima scheda video integrata, garantisce performance con i giochi assolutamente soddisfacenti. In alternativa vi suggeriamo PJDigitalstore PC gaming Ryzen 5 3600 che si fa apprezzare per il convincente rapporto tra qualità e prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori PC assemblati da gaming – Classifica 2020

 

In base al budget che si ha a disposizione si può scegliere il miglior PC assemblato da gaming che soddisfi le proprie esigenze. Nelle nostre recensioni vogliamo dare una mano per capire quale PC assemblato comprare e sapere anche dove acquistare quello che è il più attraente sotto tutti i punti di vista.

 

 

1. Megaport PC-Gaming Intel Core i7-9700F 

 

Se la cifra che avete messo a budget per il vostro nuovo PC per giocare è di almeno 1.500 euro, con il modello proposto da Megaport risparmiate 150 euro e avete tra le mani un desktop potente a cui non manca davvero nulla e che può tranquillamente competere con i PC più venduti dei brand più famosi. 

L’accoppiata tra CPU Intel Core i7-9700F da 3 GHz (in modalità turbo tocca i 4.7 GHz) e scheda video Nvidia GeForce RTX 2070 dotata di 8 GB di memoria GDDR6 dedicata, possono tranquillamente togliere ogni dubbio sul fatto che con questo PC si possa giocare al massimo. 

Il tutto è coadiuvato da 16 GB di RAM DDR4 da 2,4 GHz, mentre il sistema di storage prevede un SSD da 480 GB per il sistema operativo e i programmi più utilizzati e un HDD da 1 TB per tutto il resto. Bello il cabinet, dotato di tre ventole RGB e una serie di LED a cui è possibile anche cambiare colore in base al proprio gusto estetico.

 

Pro

Scheda grafica: La potente scheda video Nvidia GeForce RTX 2070 farà dormire sonni tranquilli ai gamer che hanno bisogno di frame rate elevati per giocare al meglio al loro FPS preferito.

CPU: Il PC è per i giocatori se anche il processore è di fascia alta e offre clock elevati. Megaport ha scelto un potente Intel Core i7-9700F da 3 GHz di nona generazione.

DVD: Può sembrare inutile, ma visto il costo di questo componente non ci si spiega chi non lo installi. Chi ha un vecchio gioco a cui è affezionato su questo supporto potrebbe volerci giocare anche con il nuovo PC.

 

Contro

Wi-Fi: Un PC desktop normalmente non viene proposto con una connessione Wi-Fi integrata. In questo modello c’è ma per molti dei pareri espressi dagli utenti non è propriamente veloce come ci si aspetterebbe.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. PJDigitalstore Pc gaming Ryzen 5 3600 6 core

 

Un PC destinato al gaming che punta molto sul rapporto qualità/prezzo, offrendo componenti di fascia medio alta per poter giocare a un buon livello senza spendere cifre considerevoli. La scheda video proposta in questa configurazione è Nvidia GeForce GTX 1660 Super, non l’ultima e la più potente del listino della casa americana, ma più che sufficiente per destreggiarsi anche con i giochi di ultima generazione. 

Questa è ben supportata dal processore AMD Ryzen 5 3600 da 4,2 GHz che in effetti consente di approntare PC meno costosi se basati su un processore della stessa fascia ma marchiato Intel. 

Lo spazio di archiviazione prevede un disco SSD da 240 GB più un HDD da 1 TB. Molto buono l’alimentatore da 600 Watt che permette anche eventuali upgrade futuri senza correre il rischio di non avere abbastanza potenza. Manca il masterizzatore DVD, ma viene fornito un dongle Wi-Fi per connettere il PC alla rete senza fili.

 

Pro

Prezzo/prestazioni: Non si superano i 1.000 euro per questo PC delle buone performance che non darà problemi anche con i giochi di ultima generazione.

Alimentatore: Per questo PC da gaming è previsto un alimentatore da 600W, dimensione più che sufficiente per inserire, un domani, anche una scheda video o un processore più potente.

Wireless: Nella confezione viene regalato un dongle USB di TP-Link, per poter connettere via Wi-Fi il PC alla rete di casa senza utilizzare altri cavi.

 

Contro

RAM: Peccato per la presenza di soli 8 GB di RAM, visto il prezzo totale del PC. Altri 8 GB sono consigliati appena le finanze lo permetteranno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Discount Computer PC Desktop Intel Core i7

 

Se si cerca un PC che rientri nella categoria di quelli che offrono prezzi bassi pronto per essere utilizzato questo modello potrebbe diventare molto interessante. In primis per la presenza di una discreta scheda video Nvidia GeForce GTX 1650, di certo non il modello più potente in commercio ma quella che l’azienda americana definisce ideale per i cosiddetti “casual gamer”, ovvero coloro che amano giocare ma non sono dei fissati delle prestazioni sempre al top. 

A sostegno è comunque offerta una CPU Intel Core i7 di qualche anno fa che comunque permette l’elaborazione veloce della maggior parte dei giochi e programmi. Questo grazie ai 16 GB di RAM presenti. 

Per quanto riguarda lo storage è offerto un disco SSD da soli 120 GB, ma per fortuna è inserito anche un HDD da 1 TB. Qualche problema è rilevato a livello di cablaggio, fin troppo disordinato, caratteristica che non permette una circolazione dell’aria ideale.

 

Pro

Prezzo: Con poco più di 500 euro si può avere un buon PC per giocare a patto di non pretendere il massimo delle prestazioni in ogni gioco.

Dotazione RAM: Se ci sono alcuni componenti che in futuro potrebbero meritare un upgrade, tra questi sicuramente non c’è la RAM visto che quella in dotazione è di ben 16 GB.

 

Contro

Cablaggio: Il produttore non sembra avere prestato molta attenzione all’assemblaggio, visto che il cablaggio interno sarebbe potuto essere migliore.

Archiviazione: C’è un SSD ma è da soli 120 GB che, con il sistema operativo installato, non lasciano molto spazio ad altri software che avrebbero beneficiato di un avvio più rapido.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. DeepGaming Havak – PC gaming fisso A-RGB

 

Il PC DeepGaming Hawak viene proposto in diverse configurazioni che ovviamente hanno anche prezzi differenti. Tra le tante quella che sembra più interessante prevede una potente CPU Intel Core i9-9900K da 3,6 GHz che con la modalità turbo raggiunge i 5 GHz, abbinata a qualcosa come 32 GB di RAM DDR4. 

Il sistema di storage si basa su un veloce SSD da 480 GB che è ben supportato, a livello di spazio, da un ulteriore HDD da 2 TB. Se vi state chiedendo che scheda video monta, si trova una Nvidia GeForce GTX 1650 che offre 4 GB di memoria DDR5 dedicata. 

Questa configurazione è perfetta per giocare senza problemi, ma si rende adatta anche ad altri utilizzi dove le prestazioni sono fondamentali. Spicca anche il cabinet, che presenta un lato in vetro temperato, e che coniuga un design sobrio ma moderno con un sistema di raffreddamento a liquido pre-installato. Un plus questo non indifferente.

 

Pro

Processore: Questo PC monta uno dei processori più veloci in commercio che è in grado di raggiungere i 5 GHz quando il sistema richiede il massimo della potenza.

Raffreddamento a liquido: La buona fattura di un computer assemblato si vede dai dettagli: questo modello offre un sistema di raffreddamento a liquido e una potente ventola da 12 cm.

Porte I/O: Completa a dir poco la dotazione di porte di connessione che prevedono ben 6 USB 3.0 e due USB 2.0, oltre a HDMI, Gigabit LAN e anche WI-Fi.

 

Contro

No DVD: Non è una novità che un PC gaming non preveda un masterizzatore DVD e anche questo modello non sfugge a questa strana tendenza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Sedatech PC Gaming Watercooling Intel i9-9900KF

 

Per chi non ha problemi di budget ma punta al non plus ultra per giocare con un PC, il modello proposta da Sedatech corrisponde alla perfezione a queste esigenze e senza ombra di dubbio rientra tra i migliori PC assemblati da gaming del 2020. Per poco più di 3.000 euro, si può avere un computer con tutto il meglio (o quasi) che la tecnologia in questo campo propone ai giorni nostri. 

A cominciare dalla super scheda video Nvidia GeForce RTX2080 Ti, al momento la più potente e veloce in commercio, che da sola costa oltre 1.000 euro. Con una scheda video del genere il resto dei componenti deve essere dello stesso livello. E infatti troviamo una CPU Intel Core i9-9900K da 3,6 (5 GHz in modalità turbo) che offre 8 core, quindi ideale anche per altre applicazioni diverse dai giochi, dove comunque eccelle. 

Sempre dello stesso livello è il reparto storage che vede la presenza di un SSD M.2 da 1 TB marchiato Samsung e di un secondo disco da 3 TB “meccanico”. L’energia necessaria a tutti questi componenti è offerta dall’ottimo alimentatore 80+ da 650 watt.

 

Pro

Scheda video: Niente di meglio, al momento, della scheda grafica Nvidia GeForce RTX 2080 Ti, è presente sul mercato per quanto riguarda le prestazioni con i giochi.

Storage: Sono a disposizione ben 4 TB di spazio per i dati, suddivisi tra un SSD M.2 Samsung da 1 TB e un HDD da 3 TB.

Alimentatore: Non è da meno del resto dei componenti anche l’alimentatore 80+ che mette a disposizione un picco di energia pari a 650W.

 

Contro

Costo: Il prezzo di questo PC è per pochi appassionati molto facoltosi, ma di meglio non si può chiedere a livello di configurazione per un desktop destinato al gioco.

Acquista su Amazon.it (€2799,9)

 

 

 

6. Megaport PC-Gaming AMD Ryzen 7 3700X 8x 4.40 GHz

 

Un buon prezzo per giocare senza limiti sfruttando una delle schede video più potenti sul mercato, ovvero la Nvidia GeForce RTX 2070 Super che con 8 GB di memoria GDDR6 è in grado di affrontare qualsiasi gioco in commercio senza tentennamenti. Per risparmiare qualche euro Megaport ha deciso di affiancarle una CPU AMD Ryzen 7 3700X che comunque offre 8 core e una velocità di clock pari a 4,4 GHz in modalità Turbo Core. 

Questa CPU di fascia alta della proposta AMD costa un po’ meno della controparte Intel, ma non per questo è da considerarsi meno potente. Ottimi i 16 GB di memoria DDR4 da 3 GHz marchiati Crucial, brand molto famoso nel mondo gaming per la produzione di memoria altamente performanti. 

Non manca la classica coppia di dischi SSD e HDD, in questo caso, rispettivamente da 480 GB e 1 TB. Gradevole anche il cabinet dove spiccano tre corpose ventole nella parte interiore illuminate. Con il PC viene offerto Windows 10 Home preinstallato.

 

Pro

RAM: Oltre a una buona dose installata (16 GB) è da notare che Megaport non utilizza banchi OEM, ma RAM di qualità marchiata Crucial.

Scheda grafica: In questo momento per non avere pensieri quando si gioca bisogna pensare a una scheda grafica Nvidia GeForce della serie RTX 2000. In questo PC troviamo la RTX 2070 Super.

Cablaggio: Il PC al suo interno si presenta ordinato con tutti i cablaggi impostati in modo che non vadano a interferire con i componenti, assicurando al tempo stesso un perfetto ricircolo dell’aria.

 

Contro

Chipset: La scheda madre offre un chipset B450, compatibile con la CPU, ma per questo tipo di processore sarebbe stata più apprezzata una scheda con chipset X570 per poter overcloccare la CPU.

Acquista su Amazon.it (€1449)

 

 

 

7. Memory High End Gaming PC AMD Ryzen 5

 

Un buon PC di fascia media che spicca anche per un cabinet inusuale dove si staglia nella parte frontale una striscia a led colorati davvero molto suggestiva. Al suo interno è presente una configurazione ben bilanciata, con componenti di fascia medio alta che consentono di avere un modello per giocare senza svenarsi troppo. 

Infatti troviamo una CPU AMD Ryzen 5 da 6 core che viaggiano alla velocità di 3,9 GHz. Per il gameplay Memory PC ha scelto la scheda grafica Nvidia GeForce RTX 2060, giusto compromesso per avere ottime prestazioni ad un prezzo decente. 

Il resto della configurazione prevede un disco SSD da 240 GB affiancato da un HDD da 1 TB, 16 GB di memoria DDR4. Una combinazione a dir poco perfetta. Manca come prassi un DVD, ma in compenso sono offerte molte porte I/O (e anche un utile lettore di schede di memoria). Il computer gode anche di 24 mesi di garanzia.

 

Pro

Configurazione: Tutti i componenti inseriti sono ben bilanciati, a conferma della cura con cui l’azienda ha pensato a questa configurazione che risulta anche essere abbastanza economica.

Chassis: Per chi cerca uno cabinet un po’ diverso da solito quello proposto da Memory PC è di colore bianco con una striscia a LED RGB che percorre in diagonale la parte frontale.

Gameplay: Con la scheda video Nvidia GeForce RTX 2060 non ci saranno problemi a raggiungere elevati frame rate anche nei giochi di ultima generazione.

 

Contro

Disposizione porte frontali: Le porte nella zona frontale sono nella parte alta dello chassis abbastanza indietro. Posizione che potrebbe risultare scomoda con il PC posizionato come prassi sotto la scrivania.

Acquista su Amazon.it (€849)

 

 

 

8. EMCA4 Computer Gaming PC AMD Ryzen 5 3400G

 

Non tutti giocano a Call Of Duty o simili e quindi hanno bisogno del massimo delle prestazioni soprattutto se si cimentano online. CI sono tanti giocatori che amano giochi meno avidi di risorse, come Fortnite e via dicendo. 

Per loro EMCA4 Computer ha pensato a un PC dal costo non molto alto (intorno ai 500 euro) ma che offre tutto quello che serve per divertirsi. La velocità di elaborazione è affidata al processore AMD Ryzen 5 3400G che ha un clock base di 3,7 GHZ ma si spinge, in modalità turbo a 4,2 GHz. 

Non c’è nessuna scheda grafica “discreta”, ma per giocare il PC sfrutta quella integrata RX Vega 11 di AMD, che per l’utilizzo proposto è più che sufficiente. Buona la dotazione di RAM, pari a 16 GB, mentre stride la presenza di un solo, pur veloce, disco SSD da 480 GB, non molto capiente se si vuole anche archiviare musica, video e documenti oltre ai giochi preferiti.

 

Pro

Prezzo: Non si va oltre i 600 euro per un buon PC per giocare a diversi generi che non richiedono particolari risorse grafiche e di clock.

Midi Tower: Il PC è anche molto meno ingombrante di un Full Tower e viste dimensioni e peso può tranquillamente essere posizionato anche sopra alla scrivania.

Processore: Il nuovo Ryzen 5 1400 di AMD garantisce buone prestazioni in tutti i campi e non solo nei giochi, per avere un PC multifunzione e non solo dedicato al gaming.

 

Contro

Spazio di archiviazione: Viene offerto un solo disco SSD da 480 GB con interfaccia SATA III. Lo spazio a disposizione quindi è u po’ risicato, e bisogna quindi prevedere l’acquisto di un HDD esterno o interno.

Acquista su Amazon.it (€549)

 

 

 

Guida per comprare un buon PC assemblato da gaming

 

Scegliendo un PC desktop assemblato, in comparazione con un PC di uno dei tanti brand famosi che ci sono sul mercato, a parità di configurazione, si può risparmiare cifre considerevoli, nell’ordine dei 400/500 euro. A questo punto ci si potrebbe chiedere perché è più economico, e il dubbio principale è che vengano utilizzati componenti di bassa lega. 

Niente di più sbagliato. Anzi. Le aziende che assemblano PC di solito non sono molto grandi e hanno meno spese generali, e quindi non hanno la necessità di ricaricare più di tanto il prezzo finale. Inoltre molto spesso per avere meno problemi post vendita tra guasti e incompatibilità tra i componenti, si affidano ai pezzi migliori sul mercato, che difficilmente si trovano nei PC gaming “marchiati”.

PC assemblati per giocare, valgono le regole di quelli di marca

Per sapere come scegliere un PC assemblato da gaming, bisogna valutare le stesse caratteristiche che si andrebbero a controllare quando ci si appresta a comprare un PC desktop di marca. Ogni giocatore quindi sa che il componente più importante per la sua passione è la scheda video. Generalmente questo è anche il pezzo “più pregiato”, che quindi incide molto sul prezzo del computer. 

Detto questo, è anche il componente con cui non bisogna scendere a compromessi se non si vogliono rallentamenti o altri problemi durante il gameplay del proprio titolo preferito. Appena sotto la scheda video c’è da valutare il processore. 

Anche in questo caso è bene scegliere un PC che come minimo adotti un Intel Core i5 di settima generazione o un AMD Ryzen 5. Se poi si ha la possibilità economica di puntare a modelli più potenti (Intel Core i7 di nona generazione o AMD Ryzen 7) allora non bisogna tentennare.

 

Su cosa risparmiare

Diciamo che anche un PC assemblato di fascia alta normalmente non presenta grandi colli di bottiglia che possano in qualche modo incidere sulle prestazioni. Ma se il proprio budget è limitato è meglio optare su computer che magari non brillano per il processore o per i dischi inseriti, puntando, come detto, tutto sulla scheda video. Uno dei maggiori pregi di un PC assemblato è che un componente può essere facilmente sostituito, e quindi ad esempio, si può pensare di inserire un processore più veloce di quello installato in un secondo tempo, quando le finanze lo permetteranno.

Il case

Attenzione allo chassis, anche se non sarà difficile trovare PC assemblati con case di marca, spesso migliori di quelli proposti dai brand più gettonati. Partendo dal presupposto che la scelta è molto personale, soprattutto a livello estetico, si può guardare dalle foto che i rivenditori mettono sulle pagine web del prodotto (se si sta acquistando uno dei PC assemblati venduti online) quanto spazio interno ci sia a disposizione. 

Al tempo stesso, se il produttore nella lista dei componenti elenca marca e modello del case, una ricerca sempre online per capire se sia buono o meno si può fare e può già dare un’idea a cosa si va incontro nel caso comunque si decidesse di acquistare quel PC assemblato. 

Discorso simile per l’alimentatore: se nella scheda tecnica viene menzionata la marca è un plus, ma spesso l’assemblatore tende solo a dichiarare la potenza in watt del modello installato. Per un PC assemblato di fascia alta, meglio scegliere quello che offre un alimentatore da almeno da 600 watt.

 

 

 

Come ottenere le migliori prestazioni video

 

Un gamer potrebbe prima o poi avere la necessità di aumentare le prestazioni grafiche. Per fare questo è possibile cambiare la scheda video nel PC acquistato con un nuovo modello più potente. Questa operazione non è particolarmente complicata ma è necessario comunque fare attenzione. Innanzitutto si ha bisogno di un luogo fresco e asciutto per lavorare e anche di molto spazio sul tavolo o sulla scrivania. Preparare anche un cacciavite a stella e, facoltativamente, un braccialetto antistatico per proteggere i componenti interni del tuo PC.

La prima cosa da fare, se non è già stata fatta, è spegnere il computer e scollegare tutti i cavi. Fatto questo, spostare il desktop sulla scrivania o tavolo dove si intende lavorare. Ora è il momento di rimuovere la cover chassis. Sulla maggior parte dei PC full-size, è necessario solo rimuovere un pannello laterale in modo da poter accedere agli slot interni. DI norma questo è quello sul lato sinistro del PC guardando il PC dalla parte anteriore. 

Su alcuni PC, si dovrà rimuovere l’intero case. E alcuni produttori lo rendono più difficile di altri, ma comunque niente di particolarmente complicato. Dopo aver rimosso il coperchio, appoggiare il PC su un lato. Ora si dovrebbe vedere l’interno del proprio computer.+

 

Togliere la scheda video esistente

Individuare la scheda grafica dovrebbe essere abbastanza semplice. È collegato a uno degli slot sulla scheda madre e ha le connessioni del monitor che sporgono sul retro del PC. È possibile che i cavi dell’alimentatore siano collegati o meno.

Innanzitutto, cercare la connessione di alimentazione sulla scheda video installata. Questa sarà una spina nera con più pin, inserita nella parte superiore o posteriore della scheda. Scollegare il cavo e metterlo da parte. Se non se ne vede uno, non c’è da preoccuparsi: significa solo che la propria scheda video esistente non necessitava di alimentazione separata.

Ora, questa parte può diventare un po’ più complicata, a seconda di quanto sia affollato di cavi e componenti l’interno del PC. Probabilmente la scheda video dispone di una piccola linguetta di plastica che la tiene saldamente nello slot della scheda madre. È necessario spingere dal basso la scheda per poterla rilasciare dallo slot, cercando di muovere con le dita la linguetta in plastica che la blocca.

 

Installazione di una nuova scheda grafica

Se si è appena rimosso una scheda grafica esistente, è anche chiaro dove andrà quella nuova. Far scorrere delicatamente la scheda in posizione sullo slot PCI-E. Mentre sta entrando, assicurarsi di allineare il pezzo di metallo dove sono presenti le porte video, con lo spazio presente sul retro del cabinet, in corrispondenza dello slot PCI-E.

Quando è all’interno e perpendicolare alla scheda madre, spingere delicatamente verso il basso fino a sentire un piccolo “click” che avvisa che la linguetta di plastica all’estremità dello slot PCI-E è in posizione e quindi trattiene la scheda. Potrebbe essere necessario spingere leggermente la linguetta con un dito per assicurarsi che sia fisicamente bloccato nello slot.

Infine, collegare il cavo di alimentazione se la scheda ne richiede uno. A prescindere dal connettore che si deve utilizzare, (da 6 pin, 8 pin o più connettori), questi dovrebbero essere in grado di entrare nel connettore “femmina” della scheda video solo in un senso. Per ultimo, utilizzare le viti messe da parte quando è stata rimossa la scheda video presente per fissare quella nuova sul retro dello chassis.

Ora non resta che chiudere lo chassis, ricollegare tutti i cavi e accendere il PC. Se si avvia Windows senza problemi il cambio è andato a buon fine e quindi si possono installare i nuovi driver. Nel caso contrario, è bene ricontrollare se il cavo di alimentazione della scheda è inserito correttamente e se questa sia ben posizionata all’interno dello slot PCI-E.

 

 

 

Domande frequenti

 

Qual è la quantità di RAM ottimale per un PC da gaming?

Oltre a scheda video e processore, se si sta valutando un PC che sia pronto da subito e che non diventi obsoleto nel giro di qualche mese, è necessario tenere in considerazione anche tutti gli altri componenti, tenendo presente però che, come detto, si possono un domani sostituire con una versione più di attuale. 

Per prima cosa controllate la dotazione di RAM. Come minimo il PC deve offrire 8 GB, se ce ne fossero 16 GB sarebbe l’ideale. Nel primo caso comunque aggiungere altri 8 GB di memoria non è una spesa eccessiva e anche il procedimento per l’installazione non è particolarmente complicato. L’unica accortezza, nel caso, è trovare lo stesso identico modulo di RAM installato nel PC, perché altri modelli potrebbero creare problemi di instabilità. 

Di quanto spazio si ha bisogno per archiviare i file?

Lo spazio di archiviazione è un altro aspetto da non sottovalutare. Una buona configurazione dovrebbe prevedere almeno un SSD da 512 GB (se poi non fosse con interfaccia SATA ma con la nuova, veloce, NVMe tanto meglio) a cui va abbinato un normale HDD da almeno 1 TB, che sia però un modello da 7.200 RPM. Se quanto proposto è meno di questo, bisogna già valutare un futuro upgrade, ma per iniziare un SSD da 256 GB e un disco da 500 GB possono bastare.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments