Gli 8 migliori PC gaming del 2021

Ultimo aggiornamento: 05.08.21

 

PC gaming – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Giocare con un PC vuol dire avere un desktop o un notebook tra i più potenti che il mercato possa proporre. Infatti i giochi sono tra i software che maggiormente richiedono prestazioni di alto livello, sia per quanto riguarda l’elaborazione pura, sia per la parte grafica. Computer e laptop da gioco, per questo motivo sono anche molto costosi, perché sono assemblati con tutti componenti top. Se state cercando un buon PC desktop da gaming, possiamo consigliarvi il PJDigitalstore che, come vuole la regola, mette insieme molti componenti di alto livello a un costo dopotutto non altissimo se si considera la configurazione in toto. Nel caso preferiate giocare utilizzando un laptop, allora potete puntare su Acer Nitro 5 che si presenta con un prezzo interessante ed è dotato di scheda grafica Nvidia 3060. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori PC gaming – Classifica 2021

 

 

PC gaming fisso

 

1. PJDigitalstore Pc gaming Intel i5 9th 4.10Ghz, Gtx 1650

 

Il PC fisso dedicato ai videogiocatori proposto da PJDigitalstore diventa un buon compromesso per chi cerca prezzi bassi ma non vuole rinunciare a prestazioni comunque decenti per l’utilizzo che deve fare. Non è di certo il computer più potente per giocare, ma se ci si accontenta di non mettere al massimo tutte le tecnologie di miglioramento delle immagini si può comunque avere una buona esperienza. 

In un cabinet accattivante è inserita la CPU Intel Core i5 9400F di nona generazione che arriva, in modalità turbo a 4,10 GHz. La RAM installata è pari a 8 GB e forse 16 GB sarebbero stati più appropriati. 

Per giocare si può contare sulla scheda video Nvidia GeForce GTX 1650 con 4 GB di memoria GDDR4 a disposizione. Non è questa la più potente delle schede video Nvidia, ma comunque consente di giocare in modo fluido alla maggior parte dei giochi in commercio. Ottimo lo storage, che prevede un SSD da 256 GB abbinato a un HDD da 1 TB.

 

Pro

Prezzo: Un PC Gamer con un prezzo abbordabile, ma comunque con una configurazione che non sarà al top ma neanche da disdegnare.

Spazio di archiviazione: Con una SSD da 256 GB e un normale disco meccanico da 1 TB non ci saranno problemi di spazio e il sistema operativo sarà velocissimo da lanciare.

Processore: La presenza di una CPU Intel core di nona generazione consente prestazioni di buonissimo livello, e volendo un domani si potrà cambiare per aumentare ulteriormente la potenza di questo computer.

 

Contro

RAM: Un PC da gioco dovrebbe almeno avere 8 GB di RAM (come questo modello) ma aggiungerne altri 8 non avrebbe inciso drasticamente sul prezzo finale e avrebbe reso più completa la configurazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

PC gaming portatile

 

2. Acer Nitro 5 AN515-55-55DW

 

Il laptop da gaming di Acer si presenta con un rapporto qualità-prezzo molto conveniente, considerando che i suoi componenti hardware sono di fascia alta. Il processore Intel Core di decima generazione unisce le forze con la GPU Nvidia 3060 per garantire performance elevate anche con i giochi più recenti. Potrete giocare a dettaglio elevato nella maggior parte dei titoli, inoltre il monitor HD con refresh rate da 144 Hz garantisce una fluidità davvero impressionante che vi permette di superare i 60 fps. 

Anche la tastiera è stata pensata per il gaming, infatti è dotata di retroilluminazione per i tasti WASD e per le frecce direzionali. Non manca la scheda di rete con Ethernet e Wi-Fi che vi consente di collegarvi ad internet sfruttando al massimo le prestazioni della vostra connessione. L’unico neo del prodotto è che si riscalda molto facilmente, quindi è consigliabile dotarlo di una base con delle ventole per aiutare il sistema di raffreddamento interno. 

 

Pro

Prestazioni: La GPU Nvidia 3060 e la CPU Intel Core i5 garantiscono performance elevate anche con i giochi di ultima generazione.

Prezzo: Più economico rispetto ad altri laptop da gaming venduti online, l’Acer è una buona soluzione che vi permette di risparmiare.

Monitor: Con un refresh rate da 144 Hz e la risoluzione di 1080p, potrete giocare con un frame rate altissimo, ideale anche per il gaming competitivo. 

 

Contro

Sistema di raffreddamento: Come molti laptop da gaming, anche questo tende a surriscaldarsi facilmente con i giochi più esigenti, portando la CPU a temperature elevate nel giro di pochi secondi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mini PC Gaming

 

3. Omen X by HP 900-293nl, Intel Core i7-7800X

 

Questo Mini PC gaming prodotto da HP sotto il brand Omen, non passa di certo inosservato. È un cubo che si poggia sulla scrivania e grazie a questo suo design innovativo consente di occupare molto meno spazio rispetto a un classico desktop. Al suo interno si trova tutto il meglio che la tecnologia attuale può offrire ai videogiocatori. 

Si parte da una CPU Intel Core i7-7800X che arriva fino a 4 GHz con tecnologia Intel Turbo Boost, abbinata a 16 GB di RAM. Il sottosistema grafico è affidato alla potente scheda video GeForce RTX 2080 Ti, che offre 16 GB di memoria GDDR6. Questo vuole dire che nessun gioco può impensierire minimamente questo concentrato di potenza, nonché uno dei più venduti PC gamer attualmente in commercio. 

Come da prassi per questo tipo di computer, sono offerti una SSD da 256 GB e un HDD da 2 TB da 7.200 RPM. Ottima la possibilità di cambiare le unità di storage senza aprire il case, mentre, essendo presente una scheda madre micro-ATX sono offerti solo due connettori PCI-Express.

 

Pro

Potenza senza limiti: Un mini PC super potente, tanto che nessun gioco attuale è in grado di metterlo in difficoltà, vista la configurazione offerta.

Upgrade: Se si vogliono cambiare i dischi fissi inseriti o aumentare la capacità di storage si può fare questa operazione senza aprire il cabinet, grazie a quattro alloggiamenti fruibili dall’esterno.

Design: Senza dubbio spicca il design del case di questo nuovo PC a forma di cubo, molto differente dai classici desktop a parallelepipedo.

 

Contro

Carenza di PCI-Express: I cultori dell’upgrade storceranno il naso nel sapere che sono disponibili solo due connettori PCI-Express, il che vuol dire che se si pensa a una configurazione SLI non ne rimangono a disposizione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

PC Gaming Asus

 

4. Asus ROG Strix G512LV-HN236T, Notebook 15,6″ FHD

 

Se non sapete come scegliere un buon PC da gaming e state cercando un modello pratico e prestante, allora il ROG Strix può davvero fare al caso vostro. Si presenta con un design accattivante e tastiera da gaming illuminata che al buio crea effetti davvero spettacolari. Il monitor da 15 pollici HD ha un refresh rate di 144 Hz, quindi potrete rompere la barriera dei 60 fps per il massimo della fluidità nei giochi online competitivi. 

Le prestazioni elevate per i titoli di ultima generazione sono garantite dalla GeForce RTX 2060 e dal processore Intel Core i7, ideali per giocare a dettagli alti e ad fps elevati anche nei titoli di più recente produzione. Nel laptop troverete preinstallati alcuni programmi di Asus che per certi versi però si rivelano abbastanza superflui, quindi potete decidere anche di disinstallarli e liberare spazio. 

 

Pro

Design: Un laptop elegante e allo stesso tempo accattivante, con una tastiera retroilluminata dal layout innovativo.

Prestazioni: Con il processore Intel i7 e scheda grafica Nvidia Geforce 2060 potrete giocare ai titoli di ultima generazione a dettagli elevati.

Refresh Rate: Il monitor HD da 144 Hz vi consente di superare i 60 fps, per prestazioni competitive nei giochi online.

SSD: Veloce nella scrittura e nella lettura dei file, garantisce un avvio rapido del sistema operativo e dei giochi. 

 

Contro

Programmi Asus: Quelli preinstallati sul laptop non sono molto utili e potrebbero addirittura rallentare le performance del PC.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

PC Gaming Megaport

 

5. Megaport PC-Gaming AMD Ryzen 5 2600X 6×4.20GHz Turbo

 

Megaport è un’azienda specializzata nella realizzazione di PC gamer del genere “preassemblato”, e offre diversi modelli con configurazioni per tutte le esigenze, soprattutto di prezzo. Un esempio è questa versione che, a differenza della maggior parte dei computer analoghi, offre una CPU AMD al posto di una Intel. Per la precisione troviamo un processore AMD Ryzen 5 2600X da 6 core e 3,6 GHz di clock. 

È presente una dotazione di RAM pari a 16 GB di DDR4 a 2,4 GHz, mente sono due i dischi presenti, un SSD da 240 GB e un HDD da 1 TB. Ma il pezzo da leccarsi i baffi è la scheda video Nvidia GeForce RTX 2060, scelta migliore per chi vuole il massimo delle prestazioni. 

D’impatto lo chassis che prevede ventole multicolore ben evidenti nella parte frontale che, oltre a tenere al fresco le calorose componenti interne, offrono un look suggestivo che sarà amato dai videogiocatori.

 

Pro

Scheda video: Non si può pretendere di meglio che la Nvidia GeForce RTX 2060 per giocare senza rallentamenti a qualsiasi titoli in commercio ai giorni nostri.

CPU: Per contenere un po’ il prezzo, Megaport ha scelto un processore AMD che ha poco da invidiare, in comparazione, alle più famose CPU Intel Core i5.

Assemblato: Megaport offre un computer anche bello da vedere, assemblato con tutti i particolari che contraddistinguono un PC adatto ai videogiocatori.

 

Contro

Scheda madre: Molti pareri sono concordi nell’affermare che la motherboard nel formato mini-ATX lasci meno spazio a futuri upgrade, nonostante lo spazio interno per installare una Full-ATX.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

PC Gaming MSI

 

6. MSI GL65 Leopard Notebook 10SFSK-297IT

 

Non proprio il modello più economico tra le varie offerte dell’anno, il laptop MSI giustifica il prezzo elevato con delle prestazioni davvero superlative. Partiamo con il monitor FHD che consente di giocare ad una risoluzione di 1080p e un refresh rate di 144 hz, grazie al quale potrete superare i 60 fps per raggiungere una fluidità elevata, ideale per i giochi competitivi online. 

Il processore Intel i7 in coppia con la scheda grafica Nvidia Geforce 2070 Super consente di giocare ad alte prestazioni e sfruttare le nuove tecnologie grafiche come il Ray Tracing, un sistema di illuminazione dinamica davvero spettacolare. A questo si aggiunge il DLSS per la risoluzione dinamica che vi consente di aumentare le prestazioni anche al massimo dettaglio. 

Non manca la retroilluminazione della tastiera che consente di creare atmosfere uniche quando giocate al buio. Ottimo anche il sistema di raffreddamento, superiore a quello di una buona parte dei laptop da gaming venduti online

 

Pro

Prestazioni: La CPU Intel i7 e la scheda grafica Geforce 2070 Super garantiscono performance elevate anche con i giochi più recenti.

Funzioni RTX: La Geforce 2070 Super consente di abilitare il Ray Tracing e il DLSS, mantenendo delle buone prestazioni, rendendo i giochi moderni ancora più belli da vedere.

Monitor: Il pannello FHD consente di giocare a 1080p di risoluzione con un refresh rate di ben 144 Hz.

Raffreddamento: Il laptop si tiene sempre su temperature stabili, anche con i giochi o i programmi di grafica più impegnativi. La CPU non si surriscalda e di conseguenza il laptop potrà durare a lungo nel tempo. 

 

Contro

Prezzo: Si tratta di un laptop da gaming molto costoso, quindi consigliato solo se avete una buona disponibilità e volete ottenere il massimo delle prestazioni nei giochi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

PC Gaming HP 

 

7. HP – Gaming OMEN 15-ek0015nl Notebook

 

Sebbene i laptop HP siano più indicati per un utilizzo lavorativo, il modello da gaming proposto si difende molto bene con caratteristiche di tutto rispetto. Sul lato delle prestazioni troviamo la coppia Nvidia Geforce 2060 e processore Intel Core i7 che permettono di giocare ai titoli più impegnativi a livello grafico con un dettaglio alto e con fps elevati. 

A tal proposito, il monitor HD con pannello IPS dispone di un refresh rate di 144 Hz che si traduce nella possibilità di rompere il muro dei 60 fps per una fluidità di gioco ancora maggiore. Ottima anche la tastiera retroilluminata con funzione anti ghosting, ideale per poter giocare ai titoli competitivi e sfruttare tutti i controlli senza alcun lag negli input. 

L’avvio del sistema operativo e dei programmi è gestito molto bene dal SSD da 512 GB, mentre il sistema di raffreddamento tiene le temperature a bada, sebbene a volte può risultare rumoroso. 

 

Pro

Prestazioni: La coppia Intel Core e Nvidia 2060 gestisce ottimamente le prestazioni dei giochi moderni, consentendo di impostare il dettaglio su livelli alti senza una grossa perdita di fps.

Schermo: Il pannello IPS consente di giocare in HD con una resa dei colori fedele, inoltre ha un refresh rate di 144 Hz.

Tastiera: Retroilluminata e con funzione anti ghosting per giocare al meglio anche ai titoli multiplayer senza alcun lag degli input. 

 

Contro

Rumore: Il sistema di raffreddamento può creare fastidiosi rumori, specialmente quando giocate a titoli dalla grafica più impegnativa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

PC Gaming assemblato

 

8. Sedatech PC Gaming Watercooling Intel i9-9900K 

 

Acquistare un PC assemblato consente di risparmiare un bel po’ di euro rispetto a un modello di marca con la stessa configurazione. Il top assoluto della categoria lo propone Sedatech, che offre una versione che difficilmente si può battere tra i migliori PC gaming del 2021. C’è ovviamente l’altro lato della medaglia, ovvero un prezzo che supera i 2.500 euro. 

La stessa azienda, comunque, in fase di acquisto mette a disposizione diverse configurazioni, per dare la possibilità di scegliere quella che è più conforme al proprio budget. Questo super computer offre la CPU Intel Core i9-9900K, una delle più veloci in commercio. Per giocare ecco un altro pezzo pregiato, ovvero la scheda video Nvidia GeForce RTX 2080. E per non farsi mancare nulla, è pure offerto un disco SSD con interfaccia NVMe da ben 1 TB. 

Con questa configurazione un PC di marca sarebbe costato almeno 500 euro in più. Piace anche lo chassis e come è stato svolto l’assemblaggio dei preziosi componenti. Sotto la recensione i link per sapere dove acquistare questo formidabile computer.

 

Pro

Processore: La potenza di questo PC viene sprigionata dalla CPU Intel Core i9-9900K che offre qualcosa come otto core funzionanti a 3,6 GHz.

Scheda video: Sedatech per il suo modello top di gamma ha previsto quella che al momento per molti la migliore scheda video in commercio, ovvero la Nvidia GeForce RTX 2080.

Assemblaggio: Il PC arriva con tutti i cavi interni ben posizionati e fissati a dovere, come si vorrebbe da un computer che costa oltre 2.500 euro.

 

Contro

Solo il prezzo: Difficile trovare un difetto per questo PC se non che per molti appassionati rimarrà un sogno visto l’esborso necessario per poterlo avere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon PC gaming

 

Per sapere quale PC gaming comprare senza spendere soldi inutilmente sono tre i componenti che bisogna tenere in considerazione per non trovarsi un modello che magari con l’ultimo titolo che avete comprato non regge le specifiche poter essere giocato decentemente. Questi componenti, che sono anche quelli che ogni videogame cita nei “requisiti minimi” sono: processore, dotazione RAM e scheda video.

Processore

Nel momento che si è adocchiato un PC che viene definito da gioco, il primo componente da valutare è il processore. Come risaputo sono due i produttori ad oggi sul mercato, ovvero Intel e AMD. Se si punta al miglior PC gaming, il processore più performante è un Intel Core i9 di nona generazione. Esistono anche altri processori ovviamente, come l’Intel Core i5 (sempre di nona generazione) che sono altrettanto validi. 

Siccome alcuni produttori cercano comunque di proporre PC gaming dal prezzo contenuto non sarà impossibile trovare modelli con CPU Intel Core di generazioni precedenti. Diciamo che un Core i5 o un Core i7 di settima o ottava generazione possono ancora andare più che bene. 

La controparte AMD ha nel suo top di gamma le CPU Ryzen. Anche in questo caso li suddivide in famiglie dove il numero più alto corrisponde ai processori più potenti. Quindi avremo Ryzen 3, Ryzen 5, Ryzen 7 e Ryzen 9. La scelta per un buon PC per giocare non dovrebbe andare oltre la serie Ryzen 7 o al massimo la Ryzen 5 ma optando per il modello più potente.

 

RAM

Molti giochi attuali richiedono come minimo, per girare decentemente, 8 GB di RAM. Quindi questa è la dotazione base che un PC gaming dovrebbe offrire. Certamente, se possibile, è meglio orientarsi sui modelli che offrono 16 GB di RAM per avere un PC che non si trovi magari tra qualche mese scarso di RAM per l’ultimissimo titolo uscito. 

È bene comunque ricordare che l’espansione della memoria RAM è una delle operazioni più semplici da eseguire, quindi si può optare per un aumento di questa in un secondo tempo quando si constaterà che il PC comincia a non essere al livello dei titoli appena usciti.

 

 

Scheda video

Questo è il componente principe per il PC da gioco. La scheda video è quella deputata ad elaborare le immagini il più velocemente possibile e quindi offrire al giocatore un gameplay fluido e senza rallentamenti. Molti giocatori preferiscono “risparmiare” magari sulla CPU e acquistare una scheda video super potente. 

Qui non c’è che l’imbarazzo della scelta, tra quanto propongono Nvidia e AMD con il brand Radeon. A titolo informativo attualmente le due schede video più potenti dei due produttori sono rispettivamente la GeForce GTX 2080 Super e la Radeon VII. Chiaramente i due marchi mettono a listino altri modelli ugualmente validi per giocare a prezzi minori. Tra le specifiche da considerare è la possibilità che la scheda video sia in grado di riprodurre i giochi a 1080p, (Full HD) senza che questi vengano proposti al rallentatore.

Altri componenti

Se questi tre componenti sopraelencati sono quelli che fanno la differenza per avere il migliore PC gaming possibile, non sono da sottovalutare tutti gli altri, a partire dal disco fisso. Un buon PC gaming non dovrebbe soprassedere sull’avere un SSD da almeno 256 GB dove verrà installato il sistema operativo. 

Al fianco di questo, non deve mancare un disco fisso meccanico da almeno 1 TB dove saranno installati i giochi che come risaputo vanno ad occupare molto spazio. Infatti sono finiti i tempi dove si teneva il DVD nel lettore e venivano installati solo alcuni file. I tempi di accesso a questo componente (abbastanza lenti) hanno costretto le software house di giochi a dover predisporre tutti i file necessari per giocare direttamente dall’hard disk. Ormai infatti, acquistando un gioco nei negozi difficilmente si ha ancora il DVD fisico, che ora viene sostituito da un codice di attivazione da utilizzare per scaricare l’intero gioco da internet.

Una sessione di gioco immersiva non può prescindere da un audio coinvolgente. Al giorno d’oggi le schede madri integrano chip audio di alta qualità, quindi, anche se spesso non viene specificato quale di questi processori audio sia presente, la maggior parte sono comunque più che adatti per godere degli effetti speciali audio offerti dai giochi anche di ultima generazione. Volendo, comunque, è sempre possibile acquistare una scheda audio esterna, che si collega al PC tramite connessione USB.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come aumentare le prestazioni del PC per il gaming?

Per aumentare le performance, il componente che offrirà prima degli altri notevoli miglioramenti è senza dubbio la scheda grafica. Se già questa è recente, allora bisogna considerare di cambiare il processore con uno più potente. Per un miglioramento generale (e a basso costo) si può aumentare la dotazione di RAM soprattutto se il PC in uso ne ha meno di 16 GB.

 

Quanto costa assemblare un PC da gaming?

Molto dipende da quali componenti vengono scelti. DI certo, per avere un computer per giocare “decente” bisogna aspettarsi di spendere intorno ai 600/700 euro se non si dispone di alcun componente riutilizzabile, magari presente in un vecchio modello (come ad esempio il lettore DVD). Se si vuole un PC con il top delle prestazioni bisogna prepararsi a sborsare più di 1.000 euro. A parità di configurazione però un computer assemblato da sé è sicuramente meno costoso di un modello di marca.

 

Quanto consuma un PC da gaming?

I computer per il gaming sono quelli che consumano più corrente elettrica, per via dei processori e delle schede video che necessitano di tanta energia per funzionare. Per questo motivo vanno installati alimentatori potenti. Un PC gaming può arrivare a consumare, quando è in piena attività, tra i 300 e i 350 Watt (molto dipende dalla configurazione). A questo va aggiunto, ovviamente, anche il consumo di energia elettrica che tocca al monitor, dato facilmente reperibile nelle specifiche tecniche di ogni modello.

 

Come scegliere i componenti per assemblare un PC gaming?

I componenti devono essere scelti con oculatezza, cercando di non creare il classico “collo di bottiglia” che potrebbe rallentare le prestazioni generali di un PC. Ad esempio, inutile spendere molto per una super CPU quando magari si pensa a installare 4 GB di RAM. Tutto deve essere ben bilanciato. Sul web si possono trovare svariate configurazione che vanno a soddisfare ogni esigenza di prestazioni e di prezzo. Dove è meglio non lesinare è su scheda video e processore. Se questi due componenti sono di alto livello si è già a buon punto per avere un PC gaming dalle alte prestazioni.

 

 

 

Come utilizzare un PC Gaming

 

Assemblare un PC da gaming è come mettere insieme i mattoncini Lego. Chi si vuole cimentare con il fai-da-te, potrà divertirsi seguendo questa guida rapida per metterlo in funzione. Una volta che si è sicuri di avere tutto l’occorrente si può iniziare, tenendo presente che queste istruzioni per l’assemblaggio di un PC non sono scritte sulla pietra, ma sono i passaggi consigliati.

CPU e sistema di raffreddamento

Sbloccare la leva del socket che deve contenere la CPU sulla scheda madre e ruotarla verso l’alto per rimuovere il pezzo di plastica che copre i pin. Per installare la CPU, assicurarsi che la tacca sul chip (un lato del PCB verde della CPU avrà un piccolo rientro) corrisponda alla tacca sul socket e inserirla delicatamente. Un altro modo per assicurarsi che sia installato correttamente è controllare che il piccolo triangolo dorato sul chip corrisponda a quello sulla scheda madre.

L’installazione del dispositivo di raffreddamento della CPU può essere eseguita prima o dopo aver inserito la scheda madre nel cabinet. Ogni dispositivo di raffreddamento della CPU è diverso, quindi sincerarsi di controllare il suo manuale per i passaggi corretti. La maggior parte avrà una piastra posteriore che va dietro la scheda madre. 

In genere, l’installazione di un dispositivo di raffreddamento della CPU richiede quattro viti che si fissano attorno al socket. Assicurarsi di stringerle, ma non troppo. Alcuni dispositivi di raffreddamento della CPU hanno pre-applicata della pasta termica mentre altri prevedono un piccolo flacone che la contiene. Spargere questa pasta sul processore, poi serrare le viti di fissaggio.

 

RAM

Di gran lunga il componente più semplice da installare, la RAM richiede tre semplici clic: due per aprire le clip ai lati dello slot e uno mentre si inserisce il modulo. Assicurarsi che i pin si allineino, se lo sono si sentirà un clic che conferma la giusta installazione. Se si dispone di due moduli RAM, assicurarsi di controllare il manuale della scheda madre per vedere quali slot sono necessari per una configurazione a doppio canale (dual channel).

 

Scheda madre

Prima di inserire la scheda madre nel cabinet, assicurarsi che i supporti siano installati, se non lo sono già. In caso contrario, cercare nel kit di accessori incluso nella custodia. Dovrebbero essercene nove in tutto da posizionare in alto in mezzo e in basso nella zona dove va installata la scheda madre. 

 

HDD

Per le unità di archiviazione, trovare gli alloggiamenti giusti all’interno del cabinet. La loro posizione dipende dal tipo di cabinet. Di norma sono presenti alloggiamenti per SSD da 2,5 pollici e HDD da 3,5 pollici Se si dispone di un SSD M.2 o PCIe, installarli direttamente sulla scheda madre, Non dimenticare di collegare un cavo SATA dall’unità a porta SATA sulla motherboard.

 

Scheda video

La scheda grafica è un componente grande e pesante. Cercare lo slot PCIe più lungo e più alto sulla scheda madre. Sul retro del cabinet ci sono dei coperchi per ogni slot di espansione che mette a disposizione la scheda madre. Rimuoverne due per le GPU a doppio slot. Allineare la scheda verso l’alto e spingerla verso il basso nello slot. Sostituire le due viti a testa zigrinata appena rimosse per fissare la scheda in posizione. Se hai più GPU o schede di espansione PCIe, vanno installate nello stesso modo.

Alimentatore

A seconda del cabinet, questo può essere installato in alto o in basso. Nel caso di alimentatore modulare installare solo i cavi necessari ad alimentare i vari componenti. L’elemento va fissato al cabinet con le viti in dotazione. Cercare di tenere i cavi ben ordinati per avere un buon ricircolo dell’aria, utile soprattutto se ci sono ventole che spingono all’esterno il calore prodotti dai componenti. Ogni componente che è installato ha bisogno di energia in un modo o nell’altro: ventole, scheda video, scheda madre, dischi e lettori ottici. L’unico componente che non serve alimentare è la RAM.

 

Collegamenti finali

Durante il collegamento, assicurarsi di aver collegato i cavi SATA necessari per le tue unità di archiviazione, se non l’hai già fatto. Inoltre, collega eventuali ventole extra nei connettori di alimentazione presenti sulla scheda madre o tramite un adattatore a 3/4 pin per l’alimentazione Molex. Infine, collegare tutti i connettori del pannello frontale, come USB, HD Audio e l’interruttore di alimentazione situato nella parte inferiore della scheda madre. Consultare il manuale della scheda madre per il corretto posizionamento di ciascun connettore.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI