I prossimi giochi di Blizzard Entertainment: Overwatch 2, Diablo 4 e Diablo Immortal

Ultimo aggiornamento: 09.03.21

 

La software house non è proprio in buone acque, ma potrebbe rifarsi presto grazie ai nuovi giochi in lavorazione. Vediamo cosa c’è da sapere a riguardo.

 

La software house statunitense Blizzard Entertainment vanta anni e anni di esperienza alle spalle, sin dai tempi dei primi PC e delle console 16 bit. Probabilmente i giocatori più ‘anziani’ si ricorderanno di Lost Vikings e di Blackthorne, due platform con forti elementi puzzle e caratterizzati da una grafica sopraffina per l’epoca. Blizzard però ha il merito di aver ‘creato’ due generi fondamentali per il mondo dei videogiochi: lo strategico in tempo reale e l’action RPG. Il primo è stato portato avanti dalla serie di Warcraft (fino al terzo episodio) e da quella di Starcraft, mentre per il secondo bisogna citare il primo indimenticabile Diablo. 

Innovatori del settore che non hanno mai avuto paura di sperimentare, i ragazzi di Blizzard hanno in seguito raggiunto il successo planetario con World of Warcraft, l’MMORPG per eccellenza che ancora oggi vanta un gran numero di giocatori. 

 

Il post World of Warcraft

Con World of Warcraft la software house aveva raggiunto il picco massimo del successo, sia a livello di fama sia per quanto riguarda le entrate. E nonostante i fan chiedessero a gran voce un ritorno allo sviluppo di giochi, la Blizzard si è fatta attendere diversi anni, tornando sul mercato con il trio composto da Starcraft 2, Diablo 3 e il più recente Overwatch. Sia Starcraft 2 sia Diablo 3 hanno avuto un lancio alquanto roccioso: lo strategico fu diviso in tre mini-capitoli separati e venduti a prezzo pieno, mentre l’action RPG fu praticamente annientato a causa della presenza di una ‘casa d’aste’ dove i giocatori potevano investire soldi veri per comprare oggetti speciali. 

Nel mondo del gaming queste pratiche vengono condannate molto velocemente, specialmente quando usate dalle software house principali. Su Starcraft 2 non ci furono cambiamenti, ma almeno in Diablo 3 la casa d’aste fu eliminata, attualmente infatti il gioco risulta completo e si possono trovare tutti gli oggetti più potenti senza alcuna difficoltà o impedimento. 

Se Starcraft 2 e Diablo 3 sono stati successi parziali, con Overwatch la Blizzard è tornata sulla cresta dell’onda, presentando un titolo molto simile al classico Team Fortress di Valve, ma aggiungendo un roster di personaggi simile a quello di un gioco di lotta. Ogni ‘eroe’ dispone di abilità diverse e che unite permettono ad una squadra di prevalere sull’altra. Immediato e divertente dalle prime battute, il gameplay di Overwatch nasconde una grande profondità di gioco, non a caso vengono organizzati tornei nell’ambito degli e-sports. 

Un ulteriore vantaggio sta nei requisiti di Overwatch per PC, davvero accessibili anche per chi non ha una macchina potente. Potete acquistare ed effettuare il download di Overwatch su PC direttamente dal sito Blizzard. Questo ha permesso a Blizzard di portare il titolo anche su console meno prestanti come il nuovo Nintendo Switch. Se amate giocare ad Overwatch in modalità portable, vi consigliamo di acquistare una buona custodia per Nintendo Switch. Attualmente il costo di Overwatch è abbastanza ridotto, quindi sarà possibile provarlo senza spendere troppo.

 

Le proposte del futuro

Overwatch è stato molto apprezzato non solo per il gameplay divertente, ma anche per il roster di personaggi ai quali i giocatori si sono davvero affezionati. Il tutto è stato contornato da video e fumetti che miravano a espandere la ‘lore’ del gioco, inoltre Blizzard ha aggiunto nel corso del tempo sempre più personaggi a titolo completamente gratuito, segno di aver forse imparato qualcosa dalle scelte infauste del passato. 

Le cose però non sono andate proprio tutte per il verso giusto: con l’aumento dei giocatori di Overwatch e la competitività eccessiva tipica del gaming online, si è creata una comunità ‘tossica’ poco accogliente nei confronti dei neofiti. Per molti mesi le news su Overwatch della stampa specializzata non facevano che riportare alcuni commenti non proprio ‘edificanti’ di alcuni membri della community. 

Questo però non ha certo scoraggiato la software house che si è lanciata nella produzione di un seguito (trovate video e notizie sul canale Youtube Play Overwatch), annunciato con il nome di Overwatch 2. Nonostante siano stati mostrati diversi video, non si hanno ancora notizie precise sulla release date di Overwatch 2, probabilmente a causa del Covid-19 che ha rallentato lo sviluppo del titolo. Il progetto originale era quello di creare un’espansione più di un seguito che avrebbe aggiunto al titolo originale una modalità PVE con nuovi scenari e forse personaggi. Inutile dire che il pubblico non ha molto apprezzato questa scelta, in quanto l’intenzione di Blizzard era quella di vendere un’espansione travestita da sequel, facendola pagare a prezzo pieno. 

Per quanto riguarda Diablo invece sono state prese due strade: la prima poco felice riguarda il mondo del mobile con Diablo Immortal, mentre la seconda decisamente più apprezzata prevede l’uscita del quarto capitolo della serie su PC e console. Al momento Diablo Immortal è in versione alpha, ma il gioco è stato ampiamente criticato, in quanto molti gamer non hanno assolutamente condiviso la scelta di portare un possibile nuovo episodio dell’amato ARPG solo su smartphone e tablet. 

Il malcontento generato ha portato subito la Blizzard a mostrare il gameplay di Diablo 4 che per il momento promette molto bene. L’uscita di Overwatch 2 e di Diablo 4 dovrebbe in qualche modo risollevare le sorti di una compagnia che al momento sembra aver perso la bussola, nonché parte della reputazione ottenuta in anni di ottimi titoli. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments