Le 8 migliori scrivanie da gaming del 2020

Ultimo aggiornamento: 28.09.20

79

 

Scrivanie da gaming – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni 

 

La postazione da gioco è un elemento che si struttura in modo molto diverso, con un livello di personalizzazione che permetta di avere la migliore scrivania da gaming. Tra le proposte più accattivanti rientra Trust GXT 711 Dominus. Ampia e pratica, arriva con tutta una serie di opzioni interessanti con cui poter dare un tocco personale alla zona di gioco, senza dimenticare la praticità per l’utente finale, con un sistema funzionale di gestione dei cavi a scomparsa. Arozzi Arena è strutturata invece con un tappetino per mouse che occupa tutta la superficie d’appoggio, così da offrire diverse opportunità al giocatore per scegliere la posizione che ritiene più adatta. In più le gambe in acciaio sono molto robuste, con tre spazi dedicati al posizionamento dei cavi e dei fili del monitor. Molto ben progettata è una delle scrivanie più vendute attualmente in commercio.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori scrivanie da gaming – Classifica 2020

 

 

1. Trust GXT 711 Dominus Scrivania Gaming Ergonomica

 

Quanti apprezzano la personalizzazione al momento di scegliere una buona scrivania da gaming, troveranno nel modello Trust tutto il necessario per creare una postazione da gioco da veri professionisti del gaming. Nella confezione si trovano due pratici sticker con cui modificare la linea e l’effetto delle gambe del tavolo, passando da un rosso fiammante a un tema più militare e guerresco. 

La parte frontale è smussata così da creare una maggiore comodità per le braccia e i polsi durante le varie sessioni di gioco. La lunghezza arriva a 116 cm, una misura ideale per il posizionamento di due monitor sulla scrivania, così da avere uno sguardo più ampio sull’ambiente di gioco e avere ancora altro spazio per tastiera, mouse e due casse potenti ad affiancare il tutto. 

Ergonomia e attenzione alle necessità dei giocatori, questa la filosofia di Trust che ha inserito anche un supporto per le cuffie e uno per un bicchiere nella zona laterale del tavolo. A questo poi si aggiunge anche un passacavi pratico con cui raccogliere i diversi fili che passano da sotto e che si collegano al PC.

 

Pro

Design: La forma leggermente ricurva della zona frontale, più il sistema di modifica dell’altezza dei piedini offrono agli utenti il massimo in quanto a personalizzazione e gestione della scrivania.

Spazio: Con i suoi 116 cm di larghezza, la scrivania ospita fino a due monitor, le casse e la postazione da gioco, tutto l’occorrente per una perfetta gaming zone.

Personalizzazione: Con i due sticker presenti nella confezione, l’utente può decidere il tono e l’aspetto da dare al supporto, scegliendo tra il colore rosso acceso e una tinta mimetica.

 

Contro

Parte anteriore: Si lamenta una certa tendenza della zona frontale ad ammaccarsi con estrema facilità, così da rovinare l’effetto complessivo della scrivania.

Acquista su Amazon.it (€138)

 

 

 

2. Arozzi Arena Scrivania da Gaming

 

Con i suoi 180 cm di larghezza, il modello di Arozzi si candida come una delle migliori scrivanie da gaming in circolazione. La parte superiore è ricoperta da una protezione in gomma che si configura a tutti gli effetti come un tappetino per mouse, con la differenza che ricopre in questo caso tutta la superficie della scrivania. Su questa base sono poi collocati tre ritagli attraverso cui far passare i cavi e i diversi fili, con tre diverse posizioni tra cui poter scegliere con una gestione quanto mai ampia della postazione da gioco.

Microfibra intercambiabile che si appoggia a una lastra resistente in MDF. La parte inferiore è poi realizzata in gomma così da aderire al meglio al supporto e non perdere aderenza. Resistente all’acqua, il tappetino all’occorrenza può anche essere lavato a bassa temperatura e lasciato asciugare all’aria. 

Nella parte sotto i ritagli è collocata una rete elastica, il suo scopo è trattenere i cavi così da avere il minimo ingombro. La grandezza della scrivania permette poi di posizionare fino a tre monitor uno accanto all’altro, con le gambe in acciaio regolabili fino a un massimo di 10 cm.

 

Pro

Impostazione: La grandezza della scrivania e la scelta di un tappetino ampio che copre tutta la superficie, dimostrano l’attenzione e la cura del marchio per la comodità e il miglior comfort per il giocatore.

Praticità: La scelta di tre ritaglia nella parte superiore si rivela una soluzione efficace per il passaggio e il posizionamento di diversi cavi, riducendo in tal modo l’ingombro complessivo.

Convenienza: In base alla grandezza della scrivania e alla cura nella realizzazione di un prodotto solido e affidabile, si nota come la spesa finale richiesta sia bilanciata e ben equilibrata rispetto alla totalità del prodotto.

 

Contro

Montaggio: Emergono alcune difficoltà legate alla sistemazione e al serraggio di alcune viti, posizionate in maniera scomoda così da rendere difficoltoso il montaggio della scrivania.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Eureka Ergonomics R1-S Gaming Desk Scrivania per computer

 

113 cm di lunghezza e 61 cm di larghezza, niente male per questa scrivania Eureka Ergonomics con una superficie in fibra di carbonio. Una particolarità che la caratterizza sta nelle barre laterali, con una luce LED multicolore che illumina la scritta e una serie di bande così da creare un’atmosfera unica durante un match in notturna. 

Il tappetino fornito su cui posizionare il mouse è largo ben 77 cm, così da trovare la giusta collocazione sulla scrivania insieme al supporto per il controller, al gancio per le cuffie e a un porta bicchiere che fa sempre comodo durante una lunga sessione in game. 

Il design conferma la sensazione di stabilità e di tenuta della scrivania, con una base d’appoggio ideale anche per più schermi, con un supporto inferiore in metallo a sostenere tutto l’hardware collocato in alto. Passaggio e gestione ottimizzata anche per i cavi che di solito tendono a rappresentare un punto debole e uno scoglio che qui viene evitato con stile e praticità.

 

Pro

Design: La linea scelta premia il carbonio e i colori scuri, facendo somigliare il telaio a un supporto futuristico che si illumina al calar delle tenebre.

Materiali: Acciaio e plastiche robuste mantengono la scrivania ben posizionata, con in più una gestione dei cavi che non crea ingombro dietro e sotto la zona di gioco.

Illuminazione: Il semplice ma funzionale sistema per cui con un solo collegamento USB si illumina al meglio la zona laterale della scrivania, è un effetto scenografico che non guasta e piace ai giocatori.

 

Contro

Effetti: I più esigenti avrebbero gradito un maggior numero di effetti luminosi presenti sulla banda laterale della scrivania.

Acquista su Amazon.it (€259)

 

 

 

4. Arozzi Arena Leggero scrivania

 

Chi ha problemi di spazio in caso e cerca una scrivania sempre a marchio Arozzi, può indirizzarsi sulla proposta Arena Leggero. Anche qui ritroviamo un aspetto centrale della filosofia del brand italiano, con un tappetino per mouse che corre lungo tutta la superficie così da creare un supporto ideale per chi si sposta e cambia spesso l’impostazione della postazione di gioco. 

La lunghezza in questo caso è di 114 cm, con una larghezza che invece arriva a 72 cm. Spazio a sufficienza ce n’è per chi vuole posizionare due schermi, con il classico sistema dei passaggi con ritagli per il collegamento dei cavi e del monitor. 

La forma è più squadrata e meno dinamica, in comparazione con gli altri tavoli del brand, ma la stabilità resta immutata, Merito principalmente delle gambe in acciaio che trasmettono anche solo a vista il senso di robustezza e tenuta del supporto.

 

Pro

Tappetino: Ampio e con un fondo in gomma antiscivolo, ideale per chi si muove durante alcune sessioni di gioco ma non desidera spostamenti improvvisi.

Costruzione: La linea squadrata trasmette un senso di affidabilità e tenuta, sensazioni confermate anche dalle due solide gambe in acciaio a sostegno della scrivania.

Praticità: Con tre ritaglia posizionati nella parte alte, l’utente può gestire il passaggio di cavi ottimizzando così al meglio tutto lo spazio sotto la scrivania.

 

Contro

Spesa: Quanti amano i prezzi bassi potrebbero considerare l’investimento richiesto superiore alle aspettative e al budget preventivato.

Acquista su Amazon.it (€249)

 

 

 

5. SyberDesk – Scrivania da gaming

 

Realizzata seguendo le stesse indicazioni circa le misure per i tornei di Esport, la proposta SyberDesk unisce la qualità e l’attenzione per i dettagli tipici del brand polacco con una resa estetica che affascina e convince in virtù di una semplicità che non guasta.

La lunghezza arriva a 132 cm con mentre la larghezza si stima sui 65 cm. Misure queste che fanno dell’oggetto un supporto ideale con cui poter gestire anche più schermi e dare vita a una postazione videoludica di tutto rispetto. 

Un occhiello centrale in alluminio serve per raccogliere e far passare i diversi cavi, con in più una barra LED sullo sfondo che dona al tutto una varietà cromatica che tocca tutti e 16 i colori disponibili.  Le gambe del tavolo, realizzate in Italia, possono essere modificate in altezza.

 

Pro

Struttura: La linea semplice mantiene stabile e ben fissati lo schermo e la zona dei controlli del PC, con in più una larghezza che non guasta specie a chi vuole stare ben comodo.

Luce: La striscia LED che corre sul lato lungo della scrivania dona alla postazione un certo look futuribile, con diverse variazioni disponibili e realizzabili tramite un telecomando incluso.

Montaggio: Da più parti si conferma la semplicità nella gestione e nell’impostazione della scrivania, così da mettersi subito in gioco.

 

Contro

Spessore: Si critica uno spessore della base centrale non superiore ai 2 cm, un valore ritenuto insufficiente per chi vuole una scrivania solida e ben costruita.

Acquista su Amazon.it (€160)

 

 

 

6. Costway Scrivania da E-Sport

 

Materiali robusti e un set pensato per soddisfare al meglio il giocatore. Questo in sintesi il quadro che emerge dall’analisi della scrivania Costway. La parte frontale è stata progettata con una maggiore angolatura, così da non creare problemi a polso e avambraccio durante la sessione di gioco. 

Nella zona laterale destra è poi posizionato un gancio con cui poter posare le cuffie, mentre sul lato opposto è stato inserito un portabicchieri ampio e robusto. Salendo troviamo poi due supporti per le casse, con un ripiano superiore mobile per un portatile o un tablet. 

Ultima aggiunta arriva poi dal ripiano inferiore in metallo su cui si può inserire un libro. 106 cm di lunghezza e 60 cm di larghezza, misure che lo rendono adatto a chi deve fare economia di spazio nella stanza e vuole un elemento solido e versatile al tempo stesso.

 

Pro

Impostazione: La linea include diversi supporti, ideali per gli extra con cui un giocatore si confronta quotidianamente. Si va dal supporto per le cuffie a quello per le casse stereo.

Design: L’immagine della scrivania segue una linea che punta sul minimal in quanto a design, aggiungendo però una curvatura sul bordo così da rendere più comoda la posizione dell’avambraccio e del polso.

Extra: La scrivania si compone di un set che include oltre alla base di appoggio anche dei supporti per le cuffie, due sospensioni per le casse e una base mobile su cui collocare uno schermo piccolo o un portatile.

 

Contro

Misure: In tanti avrebbero gradito una scrivania più ampia, così da poter gestire tastiera, mouse e schermo con maggiore libertà di movimento.

Acquista su Amazon.it (€114,95)

 

 

 

7. E-Blue Pro Gaming desk

 

Se non avete problemi a spendere qualcosa in più e volete portarvi a casa un oggetto dal design suggestivo, la E-Blue ha tutte le carte in regola per diventare una delle migliori scrivanie da gaming del 2020. Altezza regolabile dei due piedi laterali, con una variazione che va da 63 cm a 88 cm. 

Nella parte superiore è inclusa una base in microfibra ideale per lo scorrimento del mouse, con in più un’ottima resistenza all’acqua. Con i suoi 162 cm di lunghezza e gli 88 cm di larghezza la postazione da gioco è decisamente molto ampia, con una capacità che le permette di ospitare anche tre schermi in linea e tutto l’occorrente per una sessione di gioco con il massimo della comodità. 

I pannelli laterali sono il vero piatto forte del set, con queste parti che somigliano molto a parti della carrozzeria di un mezzo futuristico. Al tutto poi si aggiunge anche la presenza di luci RGB modificabili a piacere dall’utente.

 

Pro

Design: La forma è una gioia per gli occhi dei videogiocatori, con il blu del tappetino e il rosso delle zone laterali con le luci a illuminare il buio di una sessione in notturna.

Regolazioni: Le due gambe laterali a supporto della scrivania possono cambiare altezza senza difficoltà, con un sistema di blocco e sblocco pratico.

Piacevolezza: Grazie a un tappetino in microfibra che segue tutta la superficie superiore della scrivania, il giocatore ha il massimo della libertà con il minimo dello sforzo.

 

Contro

Investimento: Un oggetto del genere fa gola veramente a tanti appassionati e la sua linea particolare ha una ricaduta reale sulla spesa richiesta per l’acquisto. Insomma per una ristretta cerchia di appassionati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Rekt R-Desk 140 Scrivania per gaming

 

Con i suoi 140 cm di lunghezza e 64 cm di larghezza Rekt R-Desk è l’ideale per chi non ha problemi di spazio e vuole stare ben comodo una volta seduto davanti il PC. La struttura si restringe verso il centro, così da avvicinare il giocatore alla tastiera mentre gli schermi trovano ottimo spazio sul fondo della scrivania. 

Ai lati sul fondo si incontrano anche due fori per la raccolta e il passaggio dei cavi, così da non creare problemi con tutti i fili che spesso passano dietro e sotto una postazione da gioco. 

Un rivestimento in gomma morbida assicura la scorrevolezza del mouse mentre tastiera e mani rimangono ben piantate sui tasti, grazie alla tenuta del tappetino ad alta densità. Un comodo gancio per le cuffie vi aiuta a rimettere al sicuro queste ultime a fine match, con un portabicchieri ampio che regge bene anche con una bibita di media grandezza.

 

Pro

Misure: La scelta di una scrivania di queste dimensioni aiuta a tenere sullo stesso tavolo due monitor ampi, con in più un sistema di gestione dei cavi semplice e accattivante.

Supporti: Il gancio con cui si mantengono in posizione le cuffie da gioco o il supporto per una bibita, sono collocati al giusto punto rispetto al giocatore, così che non deve far altro che allungare una mano a sinistra o a destra.

Design: L’ampiezza della base e la scelta di un tappetino per mouse ampio che segue tutta la lunghezza della scrivania, si sposano a un design accattivante e pensato per durare a lungo.

 

Contro

Regolazioni: In tanti avrebbero gradito la scelta di un sistema di modifica dell’altezza nella zona delle gambe della scrivania.

Acquista su Amazon.it (€259)

 

 

 

Guida per comprare una buona scrivania da gaming

 

Tra i consigli d’acquisto una scrivania da gaming ci sembra uno degli oggetti più interessanti per un appassionato di videogiochi che voglia crearsi una zona gaming pratica e piacevole. 

Nelle righe che seguono cerchiamo di fare il punto sulla situazione, sottolineando i punti forti e gli aspetti di cui è bene prendere nota al momento della scelta.

Dimensioni

La grandezza di una postazione da gioco è strettamente legata allo spazio di cui si dispone in casa. Per cui meglio prendere prima le giuste misure e poi osservare con attenzione questi dati, così da regolarsi nell’acquisto di un tavolo adatto all’ambiente. 

Risolta questa prima incognita si può così procedere a una prima cernita tra i prodotti presenti sul mercato, seguendo anche i pareri di chi magari ha già fatto uno o l’altro acquisto. La postazione da gaming deve essere pensata per mettere il giocatore nelle migliori condizioni possibili, con la tastiera alla giusta altezza e il mouse accanto per gestire al meglio ogni movimento. 

 

Design

La forma e l’estetica giocano un ruolo fondamentale anche nella selezione finale. Da un lato c’è chi preferisce un supporto dalle linee classiche, squadrato al punto giusto e senza fronzoli particolari. Altri invece apprezzano anche colorazioni più accese o l’aggiunta da una parte di luci LED  con cui poter illuminare parte dell’area di gioco di notte. 

La copertura dei lati con elementi dal look sci-fi dona al tutto una sua indubbia e affascinante personalità ma contribuisce anche a incrementare non poco il costo complessivo della scrivania. Ciò che conta è avere una buon equilibrio tra forma e sostanza, con materiali solidi e la struttura che sostiene anche un bel peso, o presenta passanti su cui muovere i cavi e i fili che collegano monitor e tastiera.  

Nulla in una scrivania da gaming deve essere semplice estetica ma deve strutturarsi come appoggio e aiuto al giocatore. Si veda ad esempio la parte smussata nella zona in prossimità della tastiera. Perfetta per una corretta posizione dell’avambraccio e del polso, così come della gestione di tutte le operazioni legate al gioco. Spazi ampi permettono poi anche il collegamento di più monitor, fermo restando la gestione poi dei cavi di collegamento.

Versatilità ed extra

Le gambe della scrivania dovrebbero poter essere regolate in modo semplice e con il minimo dello sforzo. In questo modo si riesce a gestire al meglio l’impostazione e il rapporto con la sedia e lo sguardo dell’utente rispetto allo schermo. Avere poi a disposizione un gancio su cui posizionare la cuffie al termine della partita, oppure un sistema di appoggio extra per le casse, migliora di certo la gestione dello spazio e dell’area di gioco. Discorso simile anche per un porta bicchiere o per una cassetto collocato nella zona sotto la scrivania. 

L’importante poi è che l’aggiunta non crei problemi ma migliori la situazione. In molti apprezzano poi l’aggiunta di un tappetino per il mouse che ricopre gran parte della scrivania. Si riesce in questo modo ad avere una libertà di movimento perfetta, specie in quei titoli in cui è l’azione e la scorrevolezza del mouse a determinare l’esito finale del match. 

Tra le opzioni poi meramente estetiche, ma che piacciono molto a diversi giocatori, inseriamo anche la possibilità di una striscia luminosa collocata su un lato della scrivania. Dona un tocco in più al tutto quando si spengono le luci e la zona da gioco splende di diverse colorazioni.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come collegare il monitor alla scrivania?

Per prima cosa controllate che siano presente il collegamento e lo spazio per i cavi, verificate poi la distanza e il posizionamento dello schermo rispetto al vostro punto di vista. Tra i prodotti venduti on line ci sono scrivanie che presentano anche più passaggi, così da collocare come più si desidera lo schermo, le casse e tutta la postazione video.

 

Come pulire il tappetino della scrivania?

Alcuni modelli arrivano con incluso un tappetino lungo quanto tutta la superficie. Controllate sempre le note sul libretto delle istruzioni. In questo modo potrete farvi un’idea chiara sul tipo di materiale di cui è composta questa parte. 

Molti tappetini sono in microfibra e idrorepellenti, per questo lasciano scorrere senza alcun problema i liquidi senza assorbirli. Altri permettono poi anche un passaggio nella lavatrice con basse temperature. È bene però informarsi sempre prima per non rischiare di rovinare il tappetino.

 

Quanto costa una scrivania da gaming?

Una scrivania da gaming di buona qualità parte da una media di circa 150 euro. A incidere sul prezzo, naturalmente, sono anche le dimensioni e gli accessori inclusi. Al di là del costo quello che però conta più di tutto è la qualità dei materiali. Lo spessore del supporto e la tenuta giocano un ruolo essenziale per chi è alla ricerca di un prodotto che duri nel tempo. 

Carbonio e acciaio hanno dalla loro leggerezza e tenuta, mentre un legno di qualità è il requisito delle gambe che si posizionano a terra per sostenere scrivania e altri oggetti che fanno parte del set di un vero gamer.

 

Come modificare l’altezza della scrivania?

Bisogna controllare che le gambe abbiano un sistema di gestione dell’altezza e che questa sia regolabile tramite fermi e blocchi ad hoc. In caso contrario vi sconsigliamo di collocare altro sotto le gambe della scrivania. Si corre in questo modo il rischio di compromettere la stabilità di tutta la struttura. 

 

 

 

Guida per utilizzare al meglio una scrivania da gaming

 

Una scrivania da gaming è un oggetto pratico e al tempo stesso qualcosa che può dare il meglio a una postazione da gioco. Basta solo sapere come sfruttare nel migliore dei modi tutte le parti di cui si compone l’oggetto. Nelle righe seguenti cerchiamo di fare il punto della situazione riguardo quei comportamenti che possono incidere in senso positivo e vi aiutano a capire quale scrivania da gaming comprare.

 

Calcolate lo spazio in casa

Alcune tipologie di scrivania sono molto ampie, così da ospitare anche più di un monitor e creare una situazione di gioco ideale per chi vuole il massimo in quanto a immersività. Verificate dunque con attenzione che tutto rientri nelle specifiche e si adatti alla zona scelta in casa. In questo modo non correte il rischio di comprare un nuovo modello e poi rendervi conto che è troppo grande per la vostra camera.

 

Verificate altezza del tavolo e le regolazioni con la sedia

Scrivania da gaming e base di appoggio per la schiena formano un connubio imprescindibile. Per questa ragione è bene che lo spazio per le gambe e per una sedia sia adeguato, così che non ci sia nessuna interferenza tra i due e che il sistema consenta di gestire altezza e posizionamento della sedia senza difficoltà.

 

Seguite con attenzione le istruzioni di montaggio

La maggior parte delle scrivanie da gaming non presentano problematiche legate alla sistemazione e giunzione delle parti. Per questo è bene sempre procedere facendo affidamento sul manuale di istruzioni. In questo modo si è sicuri di star procedendo nel modo giusto e senza errori, unendo poco alla volta tutti i componenti senza perdere di vista nulla.

Sfruttate il passaggio per i cavi

Al momento di collegare i fili del monitor o della tastiera, considerate il posizionamento del case nella parte bassa della scrivania. In più sarebbe utile che la stessa disponesse di sezioni pensate per favorire il passaggio di questi elementi. In caso contrario meglio controllare dove acquistare dei raccogli cavi ad hoc, risolvendo in tal modo la questione dell’ingombro in modo autonomo. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments