Quale scheda video Nvidia Geforce scegliere per giocare al top

Ultimo aggiornamento: 21.10.21

 

Le schede video Nvidia Geforce sono considerate le migliori per il gaming, ma allo stesso tempo sono anche le più costose sul mercato. Vediamo come scegliere quella più adatta alle vostre esigenze.

 

Uno dei componenti principali dei PC assemblati da gaming è la scheda grafica o anche conosciuta come GPU (Graphics Processing Unit). Il mercato è dominato da due marche principali, ovvero la AMD con le sue Radeon e la Nvidia, con le potenti schede della linea Geforce. I giochi moderni su PC tendono a dividere le risorse tra la GPU e il processore (CPU), in modo da poter girare con il massimo del dettaglio e con un frame rate elevato. Recentemente però, gli sviluppatori stanno cercando di puntare sempre di più sulle GPU, in modo da alleggerire il lavoro della CPU e garantire performance migliori. 

Per questo le schede grafiche Nvidia Geforce sono tra i componenti hardware più ambiti sul mercato da tutti gli appassionati che vogliono costruire un nuovo PC da gaming o per l’utilizzo di programmi per la grafica 3D. 

La scelta di una scheda grafica non è semplice come può sembrare, in quanto bisogna tenere conto di diversi fattori come ad esempio la risoluzione massima supportata, la presenza o meno di funzioni grafiche innovative e ovviamente i costi. Non è detto però che la scheda Nvidia Ge Force più costosa sia necessariamente la migliore, infatti spesso la scelta può dipendere anche dalle vostre esigenze. Scopriamo di più in questo articolo.

Risoluzione e frame rate

La GPU è in grado di gestire diversi elementi della grafica di un gioco come ad esempio le texture e l’illuminazione. In generale una buona GPU è la colonna portante del gaming su PC, soprattutto per quanto riguarda la risoluzione di gioco che volete usare. Le schede Geforce più economiche sono in grado di far girare egregiamente i titoli in HD, ovvero ad una risoluzione massima di 1.920 x 1.080 pixel. Chiaramente, questa risoluzione è stata ampiamente superata, ma comunque molti gamer la prediligono per il frame rate elevato. 

La risoluzione infatti è uno dei fattori che più influisce sui frame per secondo (fps) e i gamer su PC solitamente preferiscono giocare a frame rate elevati, sacrificando un minimo di dettaglio grafico. La buona via di mezzo è puntare su una scheda grafica che supporta la risoluzione di 2.560 x 1.440 pixel, conosciuta anche come 2K. Ad esempio la scheda Nvidia Geforce 2070 o la 2070 Super sono un buon compromesso per poter giocare fluidamente a questa risoluzione. Queste due schede in realtà supportano anche il gioco in 4K, ma non sono in grado di sostenere frame rate alti. Tenete conto anche del fatto che per giocare in 2K o in 4K dovrete acquistare il monitor adatto. 

 

Ray Tracing e DLSS

Queste due funzioni sono state ampiamente pubblicizzate da Nvidia e verranno ampiamente implementate nei titoli di ultima generazione. Al momento solo le schede grafiche Nvidia della linea RTX come le 2000 e le 3000 permettono di sbloccare queste funzioni grafiche in determinati giochi come ad esempio Control, Cyberpunk 2077 e Metro Exodus. Di cosa si tratta? Il Ray Tracing è l’ultima frontiera per quanto riguarda l’illuminazione e il dettaglio dei riflessi nei videogiochi. Attivando il Ray Tracing potrete godere dell’illuminazione dinamica dei raggi solari e delle fonti di luce artificiali che influiranno anche sulle ombre. I riflessi in tempo reale su pozzanghere e vetri avranno un dettaglio incredibile, avvicinandosi sempre di più al fotorealismo. 

Come potete immaginare il Ray Tracing pesa tantissimo sulle prestazioni in termini di framerate: la sopra citata Nvidia Geforce RTX 2070 può passare dai 70 fps ai 30 fps solo attivando il Ray Tracing in un gioco. E qui entra in scena il DLSS (Deep Learning Super Sampling), una tecnologia innovativa che sfrutta l’Intelligenza Artificiale per ottimizzare le prestazioni tramite la risoluzione dinamica. Usando il DLSS, si potrà giocare con il Ray Tracing sulle schede Nvidia RTX ottenendo performance soddisfacenti. L’unico neo è che, in alcuni giochi, tende a influire troppo sulla risoluzione, arrivando a creare sfocature poco piacevoli. La tecnologia è comunque in via di perfezionamento, quindi diventerà sempre più efficiente nel corso degli anni. 

Le introvabili schede RTX della serie 3000

Arriviamo quindi a parlare delle schede di ultima generazione di Nvidia, ovvero quelle della serie 3000 RTX. Queste schede sono al momento davvero difficili da trovare, se non a prezzi esorbitanti che superano addirittura i costi di un intero PC da gaming assemblato. 

La pandemia causata dal Covid-19 ha tagliato le gambe ad Nvidia che si è trovata a fare i conti con la carenza dei componenti per la produzione in massa delle schede. Il risultato è che quei pochi modelli venduti sul mercato sono finiti nelle mani dei pochi fortunati o degli scalper, ovvero i bagarini del web che le hanno poi rivendute ad un costo stellare. Non si sa quando Nvidia riuscirà a mettersi in pari con la richiesta, quindi è molto probabile che le RTX 3000 saranno vendute in numero limitato e a prezzi alti anche nel corso del 2022. 

Un vero peccato per tutti gli appassionati di gaming, in quanto le 3060, 3070 e 3080 superano di gran lunga le prestazioni della linea 2000 RTX, permettendo di sfruttare il Ray Tracing ad alte risoluzioni con frame rate decisamente più elevati. 

 

I driver

Dopo aver acquistato e montato la vostra scheda sul PC, dovrete ricordare di scaricare i driver corretti dal sito web di Nvidia o installandoli dal CD-ROM incluso nella confezione. Potrete anche installare l’utile Nvidia Geforce Experience, un programma che vi permetterà di aggiornare i driver Nvidia automaticamente e di ottimizzare i giochi installati. Allo stesso modo potrete creare un vostro profilo per effettuare il login con Nvidia e salvare le vostre impostazioni. Per maggiori informazioni e per trovare i driver giusti inoltre potete visitare il sito Nvidia Italia

Il cloud gaming di Nvidia

Nvidia si è anche espansa nel mondo del cloud gaming, con Geforce Now che permette di giocare in streaming usando Nvidia Shield o tramite PC abbonandosi al servizio Nvidia Geforce Now. A differenza di altre piattaforme, con Geforce Now il download dei giochi non è più necessario grazie allo streaming dei dati. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI