Syberia, le storiche avventure grafiche e la soluzione del prologo

Ultimo aggiornamento: 18.06.21

 

L’avventura grafica di Microids scalda ancora i cuori degli appassionati, a distanza di ormai quasi vent’anni. Scopriamo di più su questo titolo e sul suo prologo.

 

Vi ricordate le care vecchie avventure grafiche? Probabilmente se avete vissuto il gaming negli anni ‘80 e ‘90 avrete delle belle memorie di pomeriggi e serate passate davanti ai giochi punta e clicca della LucasArts, tentando di risolvere enigmi e divertendovi con i simpatici dialoghi dei carismatici personaggi. 

Al tempo il gaming era giovanissimo, ben lontano dal diventare il fenomeno di massa che è oggi. I videogiochi si vivevano su televisori e monitor a tubo catodico, su delle console 8-bit e su PC con sistema operativo MS-DOS. La potenza limitata delle console tra l’altro impediva ai giovani gamer di godere di sonoro e grafica di alto livello che al tempo si potevano trovare solo nei cabinati delle sale giochi e sui PC. 

I computer in particolare erano un vero e proprio sogno. Probabilmente avevate anche voi l’amico fortunato con il suo 486, pronto a mostrarvi le ultime meraviglie nel campo dei videogiochi, cose che voi con il vostro Nintendo non potevate neanche immaginare. O forse eravate proprio voi i fortunati con il PC? Fatto sta che c’era un grosso divario tra le piattaforme, specialmente negli anni ‘90 dove il PC era famoso proprio per i suoi generi di videogiochi unici. Tra questi spopolavano i primi sparatutto in prima persona, gli strategici in tempo reale, i manageriali e le avventure grafiche. 

Le avventure prendono piede

I giochi della LucasArts di George Lucas fecero da apripista alle cosiddette avventure grafiche punta e clicca, con titoli che ancora oggi vengono ritenuti importanti non solo per il genere, ma anche per lo storytelling e la costruzione dei personaggi. Furono diverse le software house che si cimentarono nella creazione di avventure grafiche, tra queste una delle più apprezzate fu la francese Microids, soprattutto grazie al gioco Syberia, pubblicato nel 2002. Nel primo decennio del ventunesimo secolo, i mondi del gaming su console e PC fino a quel momento separati, si stavano cominciando ad unire, grazie all’hardware di Playstation 2 e Xbox. Questo permise a Microids di far uscire il titolo su tutte e tre le piattaforme, riscuotendo un successo notevole. 

Il gioco Syberia fu accolto con grande entusiasmo da appassionati e critici che lodarono il lavoro del fumettista Benoit Sokal sui dettagli grafici sia la trama avventurosa, così come l’ambientazione di stampo steam punk mista con l’art nouveau. La grafica particolare in 2.5D fu un altro punto a favore e ancora oggi risulta molto piacevole. I personaggi creati con poligoni e texture si muovono su sfondi disegnati in due dimensioni, dando un senso di profondità all’azione, ma permettendo allo stesso modo di realizzare animazioni dettagliate e realistiche. 

Il successo del primo capitolo ha portato Microids a produrre altri due titoli della serie: Syberia 2 (uscito nel 2004 con un mammut nel disegno della copertina) e Syberia 3 (2017), mentre è in lavorazione il quarto episodio Syberia: The World Before del quale è attualmente disponibile solo il prologo. Tutti i giochi sono a cura di Benoit Sokal. La soluzione di Syberia 3 si può trovare facilmente cercandola sul web, quindi se volete finire questo capitolo per dare un’occhiata al prologo, potrete farlo senza troppi grattacapi. 

Ormai il primo Syberia è un gioco che può girare senza problemi anche su laptop e PC di fascia bassa. Nel 2011 è stato riproposto nel catalogo Steam a un prezzo molto basso, mentre nel 2014 arriva anche su Playstation Network e Xbox Live. La conversione più recente è quella per Nintendo Switch, uscita nel 2017. Potrete addirittura trovarlo per dispositivi Android e iOS recandovi all’apposito negozio di app. 

La trama di Syberia è avvincente e piena di colpi di scena, sebbene il grande fascino dell’opera risiede nelle sue atmosfere e ambientazioni curate con grande attenzione. Nei panni dell’avvocatessa Kate Walker, il giocatore verrà mandato in un paesino delle Alpi Francesi per risolvere una questione legata all’eredità di una fabbrica di giocattoli e automi. Questo porterà Kate in viaggio per l’Europa alla Siberia, alla ricerca del legittimo erede Hans Voralberg, scomparso e dato per morto. Per giocare vi consigliamo di usare un paio di cuffie da gaming, in modo da godervi i suoni e i dialoghi al meglio. 

Vediamo la soluzione del prologo, in modo da darvi una mano ad avviare la vostra avventura in compagnia di Kate. 

 

Il gioco ha inizio nella città di Valadilene con Kate che arriva all’hotel dove trascorrerà il suo soggiorno di lavoro. Noterete che a differenza di altre avventure grafiche, il gameplay di Syberia è più ‘snello’, in quanto non avrete tutti i comandi contestuali delle vecchie avventure grafiche in stile LucasArts. L’azione di gioco infatti vi permette di usare il tasto sinistro del mouse per muovervi e il destro per interagire, mentre con il pad per il movimento potrete usare la levetta analogica sinistra. 

Appena il gioco vi lascia il controllo, la prima cosa che dovrete fare è attirare l’attenzione dell’albergatore. Per farlo dovrete semplicemente prendere la chiave dal banco e usarla sull’automa, premendo in seguito il bottone rosso. L’albergatore vi indicherà la vostra stanza, la numero 6, ma prima di mettervi comodi vi suggeriamo di parlare con tutti i personaggi nella hall, in seguito chiedete aiuto all’albergatore con i vostri bagagli e entrate in stanza. 

Fatto questo, scoprirete che la signora Anna Voralberg è deceduta, un bel problema in quanto dovevate rilevare la sua fabbrica di automi per un cliente dello studio legale. Sul comodino della stanza troverete un fax dove troverete un numero da chiamare con il vostro cellulare, in modo da avvertire il vostro capo del decesso della signora Voralberg. Dovrete quindi ottenere il timbro dal notaio, come suggerito dal vostro capo. 

Scoprirete che l’erede di Anna Voralberg è il fratello Hans, mentre il ragazzino alla reception di nome Momo è il protetto (in seguito vi chiederà di fare il disegno di un mammut). Qui comincia la vera avventura per la quale non vi facciamo ulteriori spoiler in questo walkthrough di Syberia, in quanto potreste rovinarvi l’esperienza di gioco.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI